foto_pappe_pronte

Pappe pronte: cosa sono e come sono fatte

Le pappe complete, o più comunemente note come pappe pronte, sono delle vere alleate dei genitori, nel momento in cui il bambino ha iniziato il periodo dello svezzamento, quando si decide di mangiare tutti insieme fuori casa data l’evidente praticità.

In Italia esistono diverse marche che producono questi vasi di vetro pronti per ogni evenienza, vendibili in supermercati e in farmacie. Se si decide di affrontare un viaggio in aereo possono esser tranquillamente imbarcate anche perché, per personale esperienza, quelle nostrane hanno un sapore più delicato rispetto a quelle che si trovano in paesi come ad esempio la Spagna, dove il gusto è molto più forte e deciso. Senza contare che in Italia è difficile trovare delle pappe pronte contenenti del pesce, a differenza degli altri paesi che se ne abbonda più della carne.

Le comuni caratteristiche sono: pappe complete di verdure, pastina o mais e tapioca e carne omogeneizzata per bimbi dal 6° al 36° mese, basso contenuto di sodio, materie prime controllate e nutrizionalmente bilanciate con verdure. La preparazione non prevede grossi impegni da parte del genitore, che non deve far altro che mantenere integra la confezione finché non si decide di far mangiare il bebè. Arrivato il momento della pappa bisogna togliere il tappo e scaldare a bagnomaria o nel forno a microonde lo stesso vasetto in vetro ed ecco che è pronta per esser servita. E’ infine possibile aggiungere un cucchiaio di olio extravergine a crudo per rendere il gusto più morbido.

E’ preferibile iniziare a proporre al bimbo la pappa pronta qualche giorno prima di decidere di affrontare un viaggio, dove magari per necessità questa sarà il suo unico alimento. Così inizierà a riconoscerne il sapore, che in parte è differente rispetto a quello che cucina la mamma, anche se poi all’interno vi è lo stesso contenuto di omogeneizzato che si consuma giornalmente.

L’autore: Claudia Spedaliere

Sono laureata in Arti e scienze dello spettacolo Teatrale dell’Università “La Sapienza”. Mi occupo di teatro recitando in diverse compagnie, e da quando sono madre amo raccontare ciò che vivo con il mio bimbo studiando scrupolosamente e “rubando” i racconti delle mie amiche madri per poi trascriverne il contenuto. Approdo al Blog con la voglia di creare confronti fra genitrici proprio come si farebbe su di una panchina di un parco.
Email: c.spedaliere@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *