papa_2.0

Papà 2.0: un convegno spiega i nuovi cambiamenti

Abbiamo già parlato varie volte di come ormai è cambiata la figura del papà negli anni 2000 e oltre, da quella classica della società patriarcale di un tempo. Di come sono aumentati i congedi di paternità, di come in generale la partecipazione dell’altra parte della coppia sia cambiata moltissimo negli ultimi anni anche nella gestione dei figli neonati.

Di questo ha parlato il summit che si è tenuto a San Francisco appena concluso che aveva come titolo proprio Dad 2.0. Papà che cambiano i pannolini, che preparano pappette meglio e con più fantasia delle mamme, che gestiscono case mentre semmai la moglie si dedica alla carriera.

La riflessione fatta a San Francisco sulla nuova idea di paternità è correlata ai cambiamenti sul concetto di mascolinità dell’uomo contemporaneo. L’uomo del 2015 non ha paura di mostrarsi più sensibile, di essere meno macho e più essere umano, anche nei confronti della sua compagna; e non ha paura di prendersi carico di compiti che un tempo erano solo a suffragio della moglie, come appunto quelli legati all’accudimento dei figli.

E questo vale sia per la società americana, ma anche per quella italiana. E una bella cosa per le donne italiane vedere tali cambiamenti accettati e studiati non come eccezionalità, ma come frutto di un’evoluzione della figura sociale di entrambi i genitori. E così anche i papà diventano un target appetibile per le aziende che ruotano attorno ai servizi e ai prodotti per i bambini. Non bisogna più solo convincere le mamme, ma anche i papà!

Quindi i sociologi, come quelli del Centro di studi sulla mascolinità della Stony Brook University di New York, presenti al summit di San Francisco, ci dimostrano con i risultati delle loro ricerche, come la società americana sta cambiando e le aziende si adeguano a questo con tutorial per i papà, programmi televisivi ad essi dedicati, specie reality che arrivano d’oltreoceano. Per non parlare dei tanti papà blogger che quelli sì ci sono anche in Italia. Si parte dal blog per arrivare alla tv e alla società.

Non vorremmo noi italiani essere da meno? A quanto un convegno sui Papà 2.0 a Roma o Milano?

papà_ascolta papà_e_pancione
<
>
papà_e_pancione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>