foto_cuore mamma

Neonata morta in ambulanza, lo sfogo della mamma su Facebook

Le immagini di una gravidanza serena, l’attesa gioiosa dipinta sui volti di due giovani in attesa della loro bambina, e poi un dolore sordo racchiuso in poche parole. Tutto questo si percepisce dalla pagina Facebook di Tania, la mamma di Nicole, la neonata tragicamente morta in un’ambulanza. La piccolina era nata ieri nella clinica Gibiino di Catania ed è deceduta durante il trasferimento in ambulanza verso Ragusa dopo non aver trovato posto nelle Unità di terapia intensiva neonatale di alcuni ospedali catanesi.

Una tragedia assurda, di quelle che lasciano molto più che l’amaro in bocca, di quelle che fanno sorgere mille interrogativi.

Ovviamente sono subito scattate le indagini per ricostruire quanto davvero accaduto e individuare eventuali responsabilità. Come riportato dall’Ansa, nell’inchiesta sulla morte della neonata ci sarebbero degli indagati, è “necessario iscrivere quelli che hanno avuto” un compito per “consentire loro di avere tutti gli elementi per difendersi, ma per il momento non vi sono individuazioni di precise responsabilità” come dichiarato dal procuratore di Catania Giovanni Salvi. Gli inquirenti avrebbero sequestrato una serie di atti amministrativi.

Chiedono a gran voce giustizia i famigliari di Nicole, la vuole quella giovane mamma che si è fatta fotografare tante volte con il suo meraviglioso pancione in attesa di abbracciare finalmente la sua creatura. E invece per colpa di quei tiri mancini che a volte il destino tira, a Tania non sarebbe stato possibile nemmeno fare una carezza alla sua piccolina, “me l’hanno portata via senza averle potuto dare il suo primo e ultimo saluto” come si è sfogata sulla sua pagina Facebook.

“Ci sono tanti tipi di amore e noi abbiamo avuto la fortuna di provarli tutti, il più grande è senza dubbio quello per i propri figli ed io e Andrea lo proveremo per sempre per la nostra piccola Nicole che fin da subito dentro me ci ha regalato una gioia immensa e un amore infinito…….poi c è il dolore quello non vorresti mai provarlo sotto nessuna forma, ma lui t insegue..e noi siamo stati inseguiti e presi da quello più brutto, il dolore della perdita di un figlio..un dolore che ti spezza il cuore in mille pezzi, un dolore che ti svuota, ti toglie la voglia di vivere, perché la tua vita era la sua vita. La nostra bambina non c è più. . .e non per cause naturali, ma per un errore umano, tanti errori umani…quello che dicono i TG è solo una parte di verità…ma presto si avrà giustizia, presto tutto verrà alla luce e la mia bambina avrà pace.

Non mi hanno permesso di vederla, di stringerla a me, di accarezzarle la manina e farle sentire che io le ero vicino, me l hanno portata via, senza averle potuto dare il suo primo e ultimo saluto.
Piccola mia tu vivrai per sempre nei nostri cuori…. ricorderò ogni piccolo movimento che facevi dentro me fino a poco prima della tua nascita eri e sarai per sempre la mia piccola ballerina scatenata..

Ti amo amore di mamma“.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>