foto_mamma_e_neonato

Esogestazione: la salute del neonato fuori dal pancione

In ostetricia si definisce esogestazione il periodo che va dalla nascita ai successivi 9 mesi del bambino. Questo ulteriore tempo fuori dal pancione è come una seconda gestazione, perchè è indispensabile affinché il neonato avvii il suo sviluppo psico-motorio. Mentre lo sviluppo endouterino avveniva con l’inconsapevole contributo materno, dopo la nascita il nutrimento, l’accudimento e l’interazione diventano consapevoli e fondamentali per la sua armoniosa crescita. Ecco in particolare cosa fare nell’esogestazione per favorire un sano sviluppo del vostro neonato

Contenimento: il feto passa nove mesi contenuto dalle pareti dell’utero. Il primo senso che sviluppa già a pochissime settimane di vita è il tatto. Alla nascita il distacco dal corpo materno è traumatico e sconfortante. Ecco perchè deve essere graduale, e si raccomanda alla mamma o al papà di tenere spesso il neonato a stretto contatto, pelle a pelle, soprattutto se si tratta di un prematuro.

Nutrimento: nell’utero c’era un flusso continuo di nutrienti dalla placenta, quindi il feto non conosce il senso della fame. Quando lo sperimenta da neonato, lo trova frustrante. Associato poi al distacco fisico, è quasi insopportabile. Ecco perchè i suoi pianti sono così vigorosi. L’allattamento al seno soddisfa entrambi i bisogni: fame e contatto stretto con la mamma, in un gesto solo. Per questo motivo gli studi mostrano che i bambini allattati al seno sono più sereni.

Libertà di movimento: per un suo corretto sviluppo motorio e cognitivo via via che cresce il bambino ha bisogno di libertà di movimento per apprendere la coordinazione e altri competenze motorie più raffinate. Per questo scopo è ideale cercare per lui degli ambienti dove possa “sperimentare”, meglio se all’aperto e con altri bambini per favorire lo sviluppo dell’intelligenza relazionale.

Interazione: per un sano sviluppo del suo linguaggio è importante che l’adulto parli con il bambino in modo corretto. Oltre all’interazione verbale il bambino avrà sempre bisogno della vostra compartecipazione: di un vostro sorriso di approvazione quando fa una nuova scoperta, di giocare con voi e di tante coccole. La vostra presenza e il vostro sostegno favorirà in lui un più veloce apprendimento e strutturerà una sana personalità a livello psicologico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>