foto_penetrazione_spermatozoo_nell'_ovocita

Congelamento ovociti: come funziona?

La gravidanza nasce dall’ incontro di un ovocita con lo spermatozoo in modo che si potrà dare vita ad uno zigote che crescerà e prenderà il nome di embrione, prima, e feto dopo. Talvolta però il processo non avviene naturalmente e si fa ricorso a varie tecniche di fecondazione assistita.

Queste tecniche prevedono un aiuto esterno alla fecondazione e spesso si fa ricorso anche al congelamento degli ovociti, che anche a distanza di tempo riescono a mantenere totalmente la propria capacità ed utilità.

Generalmente, dopo la vitrificazione (una modalità specifica di congelamento) si mantiene una sopravvivenza degli ovociti che si avvicina all’ 80 % della totalità. Questi risultati sono di ottimo ausilio per il mantenimento e raggiungimento della fertilità di una donna.

Questa tecnica, inoltre, viene utilizzata anche da donne che prevedendo una riduzione della “famosa” riserva ovocitaria in età più adulta, congelano i propri ovuli per poterne fare un uso in un periodo successivo allo stesso congelamento.

Come si procede al congelamento? Si effettua una visita ginecologica ed un controllo per poi programmare la data della stimolazione ovarica ormonale. Dopo 7 o 10 giorni si farà in modo che sotto una leggera sedazione della donna, si aspireranno degli ovociti. La procedura non durerà più di dieci minuti.

Gli ovociti prelevati verranno analizzati da embriologi esperti dei centri che si occupano di fecondazione assistita e saranno congelati in queste “banche ovocitarie”. La donna potrà andare a prelevare i propri ovociti in qualsiasi momento vorrà, fino a circa cinquanta anni.

Dopo lo scongelamento gli ovociti saranno posti a contatto con gli spermatozoi del partner, con conseguente inseminazione intrauterina. La probabilità della riuscita del trattamento non è bassa, ma non è da escludere il ricorso ad ovociti di altre donatrici, visto che esiste la possibilità che quelli della donna non siano fecondabili.

In conclusione, congelare gli ovuli è un’ ottima possibilità che la scienza ci offre ma è sempre opportuno valutare e ponderare per bene la scelta di usare queste tecniche che possono essere un bene per una donna che si trova ad affrontare una società diversa, che non sempre dà la possibilità di sostenere una maternità in giovane età così da rendere necessario il ritardo dei tempi e la preservazione della normale fertilità.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>