foto_lutto_abbraccio

Come spiegare un lutto ai bambini

Il momento nel quale una persona cara come una nonna, una zia, ma purtroppo talvolta anche una mamma, un papà o un fratellino non ci sono più è particolarmente doloroso anche e soprattutto per i più piccoli. Vediamo insieme come aiutarli a superare questa fase particolarmente difficile della loro vita.

Molto spesso si cerca di proteggere i bambini evitando di spiegare espressamente quanto accaduto ma loro riescono a percepire comunque che qualcosa è cambiato. Lo colgono dai nostri atteggiamenti comunque compromessi dal dolore, dagli sguardi, dalle parole sussurrate e dalle lacrime che cerchiamo di trattenere. Questo alone di mistero e queste bugie potrebbero ulteriormente impressionarli rendendo l’evento della morte ancora più sconvolgente.

Cerchiamo invece di trovare parole semplici ma veritiere per riferire comunque quanto accaduto anche se risulta piuttosto complesso. Non raccontiamo bugie riferendo che la persona cara è partita per un viaggio o è impegnata altrove poichè rischieremmo di creare false speranze e un’attesa senza fine che non permette al bambino di elaborare il lutto.

Stiamogli emotivamente vicino e rispondiamo alle sue domande. Facciamoci aiutare da una persona che puo stargli accanto nei momenti in cui noi non siamo disponibili ed evitiamo di allontanarlo da casa per non farlo sentire escluso dalla vicenda e per evitare che si crei fantasie negative. Accogliamo il suo pianto o la sua apparente indifferenza: ogni bimbo vive in modo del tutto soggettivo questa esperienza e non è detto che se inespresso il dolore non ci sia comunque.

Conserviamo il ricordo della persona cara e non tentiamo di offuscarla. Parlare e condividere i ricordi contribuirà a migliorare l’elaborazione del lutto non solo del il bambino ma anche degli adulti vicini. È un momento delicato per tutti i membri della famiglia ma stando uniti ed incoraggiandosi vicenda si può affrontare questo immenso dolore (come ci insegna, ad esempio, la storia di Viviana).

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>