Come instaurare un buon legame di attaccamento sin dai primi istanti di vita

Quando il piccolo viene al mondo è paragonabile ad un extraterrestre che giunge su un nuovo pianeta, parla una lingua che nessuno comprende e deve interagire con perfetti sconosciuti. Vediamo come fare per instaurare sin dai primi istanti di vita un buon legame con lui.

Innanzitutto impariamo ad osservarlo. Cerchiamo di comprendere dai suoi movimenti quel che intende comunicarci. Poniamoci in suo ascolto. Ogni bimbo avrà il suo stile comunicativo, ma al di là di queste differenze esistono dei linguaggi universali che impareremo a conoscere. Se porta le manine alla boccuccia o se quando gliela si sfiora la apre ha probabilmente fame. Se si inarca ha bisogno di essere rassicurato tra le braccia della sua mamma o è stanco della posizione che sta assumendo e così via.

Cerchiamo di non iperstimolare i neonati e ricordiamoci che per nove mesi hanno vissuto in un luogo caldo, accogliente, più silenzioso visto che comunque i suoni giungono in utero attutiti ma soprattutto al buio! Limitiamo le luci troppo forti, fredde e l’uso di apparecchi elettronici. Impariamo a capire quando è stanco, affamato, bagnato o irritato e rispondiamo ai suoi bisogni.

Se il piccolo capirà che siamo pronti a rispondere alle sue esigenze, che gli siamo vicini..avrà fiducia nelle sue figure di riferimento e si sentirà più sicuro.

Non stanchiamoci di parlargli anche se ci sembra troppo piccolo per comprenderci. La nostra voce diverrà la sua guida e lo accompagnerà nel suo cammino di vita. Anche se probabilmente non comprenderà cosa diciamo imparerà a familiarizzare con il nostro timbro di voce, la nostra intensità e la nostra cadenza.

Instauriamo un rapporto basato sul contatto fisico, teniamolo in braccio, coccoliamolo, accarezziamolo e giochiamo con lui. Piccoli e semplici gesti lo faranno sentire accolto ed importante.

Manteniamo viva anche la nostra coppia. Non trascuriamola troppo. Ritagliamo degli spazi nei quali riscoprirsi con il proprio partner per continuare ad alimentare la propria storia. Il regalo più bello che due genitori possono fare al loro piccolo è amarsi…lui saprà come contraccambiare tutto il nostro amore.

L’autore: Graziana Odorino

Da una quindicina d’anni animatrice, da una decina scarsa psicologa, da cinque educatrice in un nido, da un paio anche psicoterapeuta…ma soprattutto da qualche mese mamma!
Non vi é occupazione più full time ed impegnativa di quest’ultima. un dono immenso, un amore senza limiti ma anche un ruolo pieno di responsabilità da svolgere con dedizione e pazienza infinita.
Email: g.odorino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *