bonus_bebè_31dic14

Bonus Bebé 2015: novità sull’approvazione del Governo

Pare sia durata giusto il tempo di una polemica l’empasse in cui era finito il Bonus Bebè 2015, fino a ieri ancora non esecutivo per la mancanza del necessario decreto attuativo.Poi, in tarda serata, l’annuncio del ministro Alfano al termine della conferenza stampa dopo il consiglio dei ministri.

“Con la firma dei ministri Poletti e Lorenzin – ha detto Alfano- il bonus per le neomamme diventa pienamente operativo”.

Il problema era sorto perché il Governo, che avrebbe dovuto promulgare entro la fine del mese scorso il decreto attuativo che rendesse esecutivo il Bonus Bebè, aveva tardato. Senza quello l’Inps, che ha il compito di raccogliere le domande ed erogare l’assegno, aveva praticamente le mani legate. Infatti fino a ieri era stato impossibile fare domanda. Adesso, invece, tutto dovrebbe filare liscio.

Ricordiamo che il contributo statale prevede l’erogazione di 80 euro mensili per le famiglie con un Isee non superiore ai 25 mila euro per ogni figlio nato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. L’assegno raddoppia se l’Isee non supera i 7 mila euro. Almeno 330 mila le famiglie che potrebbero usufruire del bonus.

“Il Governo smentisce le Cassandre – ha aggiunto il vicecapogruppo di Area Popolare alla Camera Dorina Bianchi – da oggi il bonus bebè per le neomamme diventa operativo. Manteniamo le promesse. Per noi di Area Popolare la famiglia viene prima di tutto”.

Altri gli aiuti alla maternità previsti dal Governo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>