foto_vacanza sulla neve

Settimana bianca con i bambini: i consigli dei pediatri

Freddo, neve,aria pura, gli ingredienti essenziali per una bella settimana bianca, appuntamento dell’anno molto atteso dai bambini più grandicelli. In compagnia di mamma e papà è certamente una delle vacanze preferite dai piccoli della famiglia, alle prese con la natura incontaminata, con sci e slittino. Ma attenti, voi genitori, a rispettare una serie di regole fondamentali affinché quella sulla neve sia davvero una bella vacanza per tutta la famiglia. E allora diamo un’occhiata ai consigli che i pediatri ricordano sul canale ANSA Salute&Benessere Bambini.

Innanzitutto è bene che mamma e papà non siano troppo esigenti, soprattutto se per loro non si tratta della prima volta sugli sci mentre per i bimbi sì. E’ fondamentale capire se ci sono le condizioni affinché anche i nostri bambini inizino a praticare questo sport, probabilmente più che in altre discipline. E’, dunque, molto importante tener conto dell’età, delle attitudini e delle capacità dei propri figli. E avere molta, molta pazienza e prudenza.

A dare questa raccomandazione è Maria Cristina Maggio, esperta di attività motoria della Società Italiana di Pediatria (SIP).

“Già dai tre anni è possibile indossare gli sci, ma meglio iniziare con il fondo per prendere dimestichezza con la neve. Lo sci alpino presuppone riflessi che non si possono pretendere dai più piccoli. Lo snowboard invece è raccomandabile dopo gli 8 anni, quando cioè si è raggiunta maggiore coordinazione motoria. Per l’agonismo meglio aspettare gli 11- spiega Maria Cristina Maggio- Lo sport deve essere occasione per star bene con se stessi e gli altri, altrimenti diventa una gabbia”.

“Evitare, per i piccoli sotto l’anno di vita, il classico weekend, perché non hanno tempo di acclimatarsi, e comunque non andare sopra i duemila metri-continuano le raccomandazioni degli esperti della Sip, in questo caso Marcello Lanari, direttore scientifico di ‘Conoscere per crescere’, rivista della Società- Basse temperature e attività sportiva comportano fabbisogni calorici maggiori, quindi a colazione via libera a una buona dose di carboidrati e non rinunciare a spuntini per evitare cali di zuccheri”.

Un occhio di riguardo particolare all’attrezzatura che indosseranno i nostri baby sciatori: il casco dev’essere rigorosamente di buona qualità, per sci e scarponi potrebbe essere meglio noleggiarli presso esperti che sapranno consigliarvi al meglio. Ovviamente vanno evitate le piste più affollate e i fuori pista, vestire i bambini con il classico metodo ‘a cipolla’ in tessuto termico, ricordarsi sempre del cappellino “soprattutto per i lattanti che disperdono molto calore con la testa”.

Guai a dimenticare buoni occhiali da sole per evitare fastidiose congiuntiviti, creme solari e farmaci, come paracetamolo e ibuprofene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>