foto_bambina_down_pubblicità

Pubblicità giocattoli: testimonial una bimba down

Sta facendo notizia la trovata di una casa produttrice di giocattoli che ha utilizzato una nuova immagine di infanzia per l’ultima campagna pubblicitaria. Anziché scegliere una qualsiasi bambina o bambino, testimonial dei giocattoli è diventata una piccola affetta dalla sindrome di Down.

Sono molte le pubblicità che fanno discutere e a volte dividere , ma che comunque contribuiscono al cambiamento sociale. In questa, ad esempio, vi è il rovescio di uno stereotipo di ciò che una modella dovrebbe essere, è a permettere ciò è la dolce Izzy Bradley di soli 2 anni.

La piccola viene da Stillwater (Minneapolis) e ha posato per la pubblicità del brand Target che ha chiesto al “ Down Syndrome Diagnosis Network ” immagini di bambini affetti da questa sindrome, per fare da modelli al marchio.

L’entusiasta signora Heather Bradley, madre di Izzy, ha dichiarato che da quando la figlia ha iniziato a settembre a lavorare per il marchio, ha aperto un conto bancario proprio a nome della giovane modella. La mamma ha anche aggiunto di essere grata al marchio per l’opportunità offerta e che la bimba ogni volta che si vede in tv o sul giornale sorride ed indicandosi dice a voce alta ed orgogliosa: “Izzy” .

Heather Bradley ha poi affermato che : “Un grande passo nella sensibilizzazione sulla condizione genetica. Ho veramente apprezzato la politica di Target di includere Izzy negli annunci. Rendere naturale e ‘normale’ questa sindrome porta le persone a vedere che siamo davvero come qualsiasi altra famiglia.” La madre ha inoltre aggiunto che la piccola, che nel servizio fotografico posa in abito rosa sorridente e intenta a giocare con un grosso giocattolo, durante il lavoro da modella è stata bravissima, si è fatta pettinare e ha collaborato in silenzio tutto il tempo.

Finalmente questo sponsor ha reso possibile un vero cambiamento per ciò che concerne l’immaginario pubblicitario collettivo, ponendo una mano aperta anche verso gli altri perché con i giocattoli giocano tutti i bambini del mondo. Ecco che così la piccola Izzy si ritrova paladina del cambiamento, simbolo di aria fresca e di apertura sociale, incarnando la bellezza e l’innocenza della fanciullezza e non della disabilità che in genere si vuole occultare per paure estetiche ovviamente infondate.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>