foto_donna_incinta_dottore

Pap test: perché e quando si esegue

Tante donne eseguono il pap test per la prevenzione del tumore alla cervice uterina prima e durante la gravidanza. Questo esame, di facile svolgimento, è privo di rischi per il feto e va ripetuto se non si effettuano controlli da più di tre anni. Tale tempistica dipende dal fatto che questa forma di screening ha significato solo se non supera questo periodo di tempo.

Il cancro al collo dell’ utero è il secondo tumore più frequente nelle donne. In Italia, ad esempio si presentano ogni anno circa 3500 nuovi casi e quotidianamente una donna su 10 mila riceve una diagnosi di tumore della cervice in forma avanzata. Chi colpisce? Il cancro alla cervice riguarda specialmente le donne dai 20 ai 60 anni.

Tra i fattori di rischio vi sono in primo piano infezioni da HPV (papilloma virus umano) e la correlata promiscuità dei rapporti sessuali, per poi arrivare al fumo di sigaretta, familiarità, obesità, immunodepressione, infezioni da Chlamidia.

Questo test si effettua proprio perché dà la possibilità di prelevare le cellule del collo dell’utero che normalmente si esfoliano e poter individuare eventuali lesioni precancerose, stati infiammatori, situazione ormonale e, naturalmente, presenza di infezioni.

Il pap-test si può effettuare in qualsiasi momento della vita di una donna (anche in ogni epoca gestazionale). Tutte le lavande vaginali devono essere interrotte 48-72 ore prima del prelievo proprio perché potrebbe alterarne la qualità.

La donna, presentatasi presso un consultorio o un ambulatorio ospedaliero apposito, verrà fatta sistemare in posizione ginecologica e verrà introdotto uno strumento (speculum) in vagina che garantirà una corretta visualizzazione del collo dell’utero. In un secondo momento, con delle piccole spatole verranno prelevate le cellule che saranno poste su di un vetrino e fissate con un particolare spray. Il vetrino sarà inviato in laboratori di Anatomia Patologica in cui si analizzerà il prelievo citologico e su darà referto in cui si indicheranno tutte le possibili anomalie riscontrate.

Eseguire il pap-test è importantissimo perché riduce di gran lunga il rischio di tumore al collo dell’utero, ma allo stesso tempo aumenta notevolmente la sicurezza nella donna e la consapevolezza del proprio stato di salute. Tutte possiamo avere l’opportunità di prevenire, perché non utilizzarla?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>