foto_bambina_piange

Padre prende a martellate la figlia: tutta colpa di un raptus

La notte del Capodanno appena passato non ha risparmiato drammi e violenze, a discapito dei più piccoli. In provincia di Bergamo un padre di 36enne ha preso a martellate la propria figlia di appena tre anni. A portare in salvo la piccola è stata per fortuna la madre, che l’ha subito condotta in ospedale per tutte le cure necessarie.

Il padre, all’arrivo dei carabinieri, ha subito ammesso le proprie colpe. L’uomo ha detto che da diversi giorni era ossessionato da delle voci: “Mi dicevano di colpirla, altrimenti la mia bambina sarebbe morta”.

La bambina di tre anni è ricoverata in ospedale con prognosi riservata ed è in attesa dell’operazione chirurgica che le ridurrà l’ematoma celebrale causato dalle varie martellate. I medici hanno escluso il pericolo di vita per la piccola.

Secondo la ricostruzione della madre, fino all’altro giorno non ci sono mai stati problemi con il marito: è sempre filato tutto liscio tra loro. E’ chiaro quindi che si sia trattato di un raptus, anche se al momento l’uomo resta in carcere in attesa dell’interrogatorio di convalida che avverrà nei prossimi giorni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>