foto_famiglia

Mamme che allattano: ecco come può aiutarle il papà

I primi mesi di vita del bambino sono fondamentali per creare le basi di un rapporto sereno con mamma e papà. Sappiamo che per la mamma è solitamente tutto più ‘naturale’ e ‘spontaneo’, un legame che esiste già prima che il bebè venga al mondo e che si rafforza diventando profondo contatto fisico durante l‘allattamento al seno. Ma ciò non vuol dire che il papà non possa riuscire a instaurare lo stesso solido rapporto, anche non avendo la stessa ‘fisicità’ della mamma. Anzi: determinante sarà proprio il suo ruolo durante la fase delle poppate.

Fondamentalmente il ruolo del neo-papà è quello di accudire la sua compagna che, sentendosi coccolata e apprezzata per quello che fa, a sua volta di prenderà cura in maniera più serena del suo bambino. Pochi e semplici gesti da parte dell’uomo renderanno ancora più ‘speciale’ il momento intenso, e a volte difficile, dell’allattamento al seno.

Portarle qualcosa da bere (la produzione di prolattina fa venire sete) o da mangiare, ricordarle il gesto preziosissimo che sta compiendo per un corretto sviluppo del loro figlio, sistemarle i cuscini in modo che stia più comoda, dirle che è bellissima (ricordatelo uomini, fare i complimenti a una neo-mamma in piena tempesta ormonale e con qualche chiletto di troppo è un toccasana miracoloso), mettere un sottofondo musicale rilassante: in questo modo la donna non si sentirà mai sola mentre compie un’azione bellissima ma allo stesso tempo piena di responsabilità.

Se la mamma ha, per esempio, problemi di ragadi al seno che sanguinano, sarà certamente gradito trovare un asciugamano bagnato nell’acqua calda da poter usare subito dopo aver finito di allattare. Oppure le creme necessarie per la medicazione.

Non dimentichiamo che il papà svolge anche un importantissimo ruolo di protezione della coppia mamma-bambino dall’entusiasmo, a volte eccessivo, di amici e parenti pronti a invadere casa non appena si ritorna dall’ospedale. Fa da filtro tra loro e il resto del mondo.

Inoltre, fin dalla più tenera età ogni bambino ‘avverte’ il feeling di serenità e complicità che esiste in una coppia che va d’accordo sul serio: rendersene conto durante la delicata fase della nutrizione gli darà certamente una marcia in più!

Rita Recchia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>