foto_luna_crescente

La luna: influenze su parto e concepimento

Esiste realmente un collegamento tra concepimento, parto e le fasi lunari? Si tratta di semplici dicerie o è qualcosa di più “imponente”, capace di influenzare non di poco molti momenti della nostra vita? Le curiosità sono tante e altrettanto numerose sono le notti e giorni di ostetriche e medici passati con turni pieni di nascite o, di contro, nell’attesa anche di un solo parto, che sembra non arrivare mai. Colpa della luna?

Sin dai tempi più antichi, la Luna ha sempre destato mistero e curiosità in tutti coloro che si voltavano a guardarla e le influenze ad esse correlate sono tantissime: periodi di semina, taglio unghie e capelli, stato emotivo, raccolta frutta, cicli mestruali e, non per ultima, la fecondazione.

Basta pensare alla luna piena: simbolo di energia e magia. Effettivamente la luna influisce, astrologicamente parlando, con la propria gravità e forza elettromagnetica sul nostro pianeta e il legame risulta immediatamente evidente con il cambiamento tra alta e bassa marea, ad esempio. Essendo il corpo umano costituito per la maggior parte di acqua, sembra che le associazioni tra fasi lunari e la nostra vita, dipenda proprio da questo inscindibile legame tra acqua e luna.

E’ così che le sale parto, in certi periodi, sembrano essere più affollate che mai. La stessa influenza avviene nei confronti del ciclo mestruale, che spesso si associa alle fasi lunari. In questo caso la luna piena, il vero emblema della fertilità, può accostarsi all’ovulazione. Sul calendario si può vedere un tondino colorato: pienezza, magia, splendore e soddisfazione.

Le credenze popolari vogliono che la luna crescente sia associata, quindi, al periodo di massima fertilità, mentre la luna calante ad un periodo poco fertile. Alla stessa idea si associa la data presunta del parto, mettendo da parte i dati scientifici e tutti i calcoli. La luna calante è collegata ad un ritardo della nascita, presumibilmente di una femminuccia, mentre la luna crescente è legata all’anticipo della nascita, in questo caso però, di un bel maschietto.

Quali sono le pillole per il parto? Dopo tanti studi, l’ostetrica spagnola Lina Abellán Martíne è potuta arrivare a delle conclusioni, grazie alla sua esperienza in sala parto.

Secondo la professionista, con la luna nuova si verifica il maggior numero di parti spontanei, con la luna crescente o piena si verifica un maggior ricorso a cesarei, parti indotti e una più alta frequenza di minaccia di parto pre termine e dilatazione molto lente. Con la luna calante si verificano rotture delle membrane (ovvero la rottura delle acque) con liquido tinto, quindi scuro.

Albert Einstein diceva :“Mi piace pensare che la luna è lì, anche se io non guardo”. Sembra che il grande studioso avesse ragione: la luna è sempre lì a ricordarci il mistero e la pienezza della vita. Nonostante ciò, è sempre opportuno non dare eccessivo peso alle credenze popolari, ogni vita è una storia nuova, e al di là di ciò che si dice, anche in situazioni astrologicamente negative, il destino può sempre mettersi dalla parte nostra e dei nostri piccoli bambini.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>