foto_prestazione_sanitaria_gratuita

Gravidanza a rischio: quali esami sono esenti dal ticket

Abbiamo già scritto quali sono gli esami gratuiti in gravidanza. E anche vero però che sul versante pratico poi gli esami che vengono messi a disposizione gratuitamente spesso non sono sufficienti. Ad esempio molto spesso si fanno più delle tre ecografie raccomandate dal SSN, talvolta per tranquillizzare i genitori, altre volte per eccessivo zelo del ginecologo, in altri casi ancora perché si rende necessario in corso di gravidanza indagare ulteriormente sulle condizioni cliniche.

In corso di indagini di base può venire alla luce una gravidanza a rischio. In questa categoria rientrano tutte le gravidanze in cui si presentino problemi materni come diabete, ipertensione, malattie infettive, anomalie di placenta ecc, o problemi fetali, come malformazioni presunte, ritardi di crescita. Anche se l’età materna è oltre i 35 anni si parla di gravidanza a rischio per l’aumentato rischio di incorrere in malattie cromosomiche nel feto.

In queste e in tutte le altre condizioni da tenere clinicamente sotto-controllo il numero degli esami clinici e strumentali per accertamenti aumenta. Con il certificato di gravidanza a rischio però e la dovuta prescrizione dello specialista, questi esami sono altresì esenti dal pagamento del ticket. Precisamente sono gratuite queste prestazioni:

-Accertamento di difetti genetici in epoca pre-concezionale: se uno dei due genitori è portatore sano di una malattia genetica, o presenta una familiarità per questa patologia vengono effettuati gli esami specifici ad entrambi i partner all’atto che decidano di avere una gravidanza per prevenire il rischio di procreare un bambino malato.

-Presenza di condizioni patologiche che comportino rischio per la madre o per il feto: certificazione di gravidanza a rischio.

- Esami di diagnosi prenatale , come amniocentesi e villocentesi, quando si evidenzi un altro rischio: età materna avanzata, familiarità, precedenti gravidanze con problemi fetali, duo test positivo, sospetti ecografici di malformazioni fetali.

Per fare gratuitamente i suddetti esami è necessario la prescrizione del ginecologo sul ricettario del Sistema Sanitario Nazionale. Qualora lo specialista non ne sia in possesso, il certificato verrà rilasciato da strutture accreditate pubbliche, private o consultori, una volta accertata la gravidanza a rischio. Per tutti gli altri esami gratuiti di base in gravidanza è sufficiente la prescrizione del medico di base.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>