foto_bambina_cane

Bambini più sani? Ecco come farli crescere meglio

Durante l’infanzia capita di essere colpiti più frequentemente da infezioni e malanni vari, ma c’è un modo per evitarle o al massimo ridurle. Come? Il tutto è collegato agli animali, e più precisamente a far crescere il bambino con un cane o un gatto. A spiegarlo alcuni scienziati finlandesi che hanno studiato per un anno un gruppo di quasi quattrocento bambini dal momento della nascita fino al primo compleanno, tenendo sotto controllo regolare la loro salute e verificando la frequenza di ciascun bambino con cani, gatti e altri animali.

Cosa è emerso da questa ricerca? A quanto pare i bambini che sono cresciuti con un animale domestico sono i meno colpiti da tonsilliti, tracheiti, bronchiti e otiti. Secondo lo studio il contatto con un cane o un gatto aiuta il sistema immunitario dei bambini a maturare prima, rendendolo più forte e in modo tale che le infezioni siano respinte più facilmente.

Infatti, se un bambino che cresce con un animale viene colpito da qualche malanno, i medici possono prescrivere trattamenti antibiotici meno energici e somministrare farmaci in dosi più limitate e per un minore arco di tempo.

I bambini che invece crescono senza l’amicizia di un cane o un gatto sono più soggetti ad infezioni a vie respiratorie e dell’orecchio. Ma per loro si può sempre rimediare: la pet therapy è ormai una cura riconosciuta in tutto il mondo. Questa nuova ricerca ci suggerisce solo che prevenire è meglio che curare e che un animale può entrare nelle vite di un bambino ben prima che questo si ammali.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>