foto_papà_in_gravidanza

Papà che provano i dolori del parto: l’esperimento

Il dolore del parto è certamente uno dei dolori più intensi che una donna possa provare…lo sanno bene tutte le donne che hanno provato l’esperienza del parto e, dopo ore di doloroso travaglio, sono riuscite a far nascere il loro bambino. In Cina oggi finalmente anche gli uomini possono provare qualcosa che si avvicini al dolore che provano le donne durante il parto.

L’esperimento è stato condotto nel reparto maternità di un ospedale cinese e prende il nome di “Pain Experience Camp“. Molti uomini spesso non rispettano sufficientemente la fatica ed il dolore che prova una donna nel far nascere il proprio bambino, e questo progetto ha proprio lo scopo di far ricredere quei futuri papà.

Il “Pain Experience Camp” è attivo da novembre e già 300 uomini vi hanno partecipato. Per simulare il dolore del parto viene utilizzata l’elettro stimolazione, attraverso dei dischetti speciali che vengono agganciati sullo stomaco degli uomini e che provocano spasmi nei loro muscoli.

La tortura dura cinque minuti per volta, bisogna tuttavia precisare che questo dolore non si avvicina neanche lontanamente a quello del parto, dove il travaglio dura diverse ore e le contrazioni sono sempre più forti come intensità e frequenza.

Gli uomini che si sono sottoposti alla simulazione del dolore del parto hanno ammesso di non essere in grodo di sopportare quei dolori per molte ore e che l’esperienza gli è stata utile per apprezzare maggiormente il grande dolore che sopporta ogni donna nel mettere al mondo il proprio bambino.

Da mamma che ha provato i dolori del parto posso dire che non mi sarei lontanamente immaginata prima di partorire quanto fossero dolorosi il travaglio e la fase espulsiva del parto, e credo che questo genere di esperimenti siano molto utili per sensibilizzare il più possibile i papà e far scomparire il pregiudizio che la gravidanza non sia poi così faticosa da sopportare!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>