foto_mamma_figlio

Neonato morto senza funerale da un mese: la difesa della madre

E’ nato prematuro, non gli è stato nemmeno dato un nome, ma intanto da circa un mese si trova ancora all’obitorio dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, in attesa di sepoltura. Come mai è passato così tanto tempo? A quanto pare la madre del neonato non ha i soldi per organizzare il funerale.

Maryam, 29 anni, originaria del Marocco, ha perso il suo primogenito a causa di un’incidente automobilistico. Le dinamiche del sinistro sono ancora ignote, ma la giovane è stata costretta ad un parto prematuro. Il bambino è nato in condizioni critiche, tanto che poche ore dopo è deceduto.

A distanza di tempo, il neonato non ha ancora ricevuto i suoi degni funerali. Perché? Lo ha spiegato la stessa madre: “Mi hanno detto che per i funerali ci volevano 750 euro, ma io ho risposto che non ce li avevo. Da marzo ho perso il lavoro in una ditta di pulizie e vivo col sussidio di disoccupazione, che non arriva a 600 euro. Il mio compagno ha un lavoro saltuario e fatica a campare lui stesso, mio fratello non lavora”.

Dopo che il giornale L’Eco di Bergamo ha diffuso questa notizia, in città si sta cercando di aiutare la madre con una colletta. Il neonato riuscirà ad avere un funerale come tutti?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>