foto_natale_famiglie_separate

Festività natalizie nelle famiglie separate: 3 errori da non fare

Il Natale si sa è una festa molto attesa dai bambini. I regali, le luci colorate, i canti, le vacanze, cibo buono, ma sopratutto il calore della famiglia che si riunisce da a questa festa un’atmosfera magica unica. Non a caso proverbio dice “Natale con i tuoi…” Ma che si fa quando “i tuoi” abitano in case diverse?

Troppo spesso sottovalutiamo quanto possa essere difficile per un bambino avere dei genitori separati, sopratutto in queste feste. Quando alla televisione danno quei bei film che mostrano le famiglie unite a tavola, con mamma, papà, fratelli, nonne e nonni, tutti a scambiarsi i regali sotto l’albero.

Tutti pensano al Natale così. Ma nelle famiglie dove i genitori sono separati le cose spesso vanno diversamente. Sarebbe bello poter riunire il nucleo familiare per la gioia del figlio, lasciando a casa loro i rispettivi compagni, ma questo non accade quasi mai, almeno in Italia. Anzi un errore molto comune che fanno i genitori separati è “parteggiarsi il figlio” per le feste, come se fosse un diritto dell’uno o dell’altro da rivendicare in questa occasione.

Tutti questi conflitti alimentano le sofferenze dei figli che già di per se’ si credono responsabili della separazione, o comunque vivono il senso di colpa nel non essere riusciti a mantenere la famiglia unita. Sentendosi poi anche l’oggetto della lite, questo non fa che aumentare in loro la frustrazione.

Ma un altro errore tipico è quello di chiedere al figlio con chi vuole stare. Per lui è come chiedergli di scegliere chi di voi preferisce, e questo dovere gli riversa addosso delle responsabilità e delle conseguenze che un bambino non può e non deve sopportare.

Ed infine il terzo grande errore è l’autoeliminazione, spesso tipica dei padri, che si arrendono di fronte alle ostilità delle madri e decidono di “mollare la presa”. Spesso le fughe Natalizie sono accompagnate da regali costosi o denaro per il bambino, che nel frattempo però sentirà solo un profondo senso di abbandono e di rabbia verso il genitore che lui ritiene responsabile della fuga.

La cosa migliore a Natale ed in generale nella vita delle famiglie separate sarebbe che i genitori conservassero il buon senso di capire che entrambi sono indispensabili per la felicità dei loro figli e che si sforzassero di creare una atmosfera di armonia e accordo, rimanendo comunque insieme nel crescere quello che è il frutto della loro unione, che non si cancella con un atto giudiziario. Questo è il regalo più bello che potete fare ai vostri figli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>