foto_claudia_galanti

Claudia Galanti rompe il silenzio dopo la morte di Indila

Una grande sofferenza quella che sta vivendo Claudia Galanti, un incubo per ogni madre che non dovrebbe diventare mai realtà. La bella modella paraguyana ha perso nei giorni scorsi la sua figlia più piccola, Indila Carolina, di soli 9 mesi. La bambina, nata lo scorso 21 marzo, è morta in seguito ad un rigurgito durante il sonno. Questa sconvolgente morte ha scosso il mondo dello showbiz, ma soprattutto le tante mamme che mai vorrebbero privarsi dei loro piccoli angeli. Per la prima volta, dopo circa una settimana, Claudia Galanti ha rotto il silenzio sulla scomparsa della piccola Indila.

Claudia Galanti ha deciso di pubblicare, nella tarda serata di ieri, un riquadro nero su Instagram, social network che utilizza quotidianamente, con accanto un piccolo cuore. Proprio come aveva fatto la settimana scorsa il suo ex compagno e padre della piccola Indila Carolina, il miliardario francese Arnaud Mimran, anche la Galanti ha deciso di esprimere il proprio dolore con un’immagine oscura, senza perdersi in troppe chiacchiere, in questo caso del tutto inutili.

I funerali della figlia di Claudia Galanti si sono tenuti nei giorni scorsi, in grande riserbo e con rito ebraico, la religione di Arnaud. Sul corpo di Indila Carolina non è stata eseguita alcuna autopsia, il medico ha stabilito che si è trattato di morte bianca.

Come sta Claudia Galanti? Perdere una figlia è una tragedia enorme e, da quanto scrive il settimanale Chi, la showgirl è sopraffatta. A quanto pare i sedativi la stanno aiutando a mantenere la calma in un momento decisamente buio. Gli ultimi giorni sono estremamente lunghi e questa è una delle poche parole che Claudia Galanti ha detto agli amici: “Oggi so che oltre a mia madre ci sarà un altro angelo in paradiso che dall’alto mi vorrà bene”.

Claudia Galanti aveva perso sua madre Carolina all’età di 17 anni e aveva deciso di omaggiarla dando questo secondo nome alla piccola Indila.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>