foto_bambini_digitali_rischi_e_vantaggi

Bambini digitali: vantaggi e rischi della tecnologia

I bambini al giorno d’oggi sono circondati dalla tecnologia, computer, tablet, smartphone rappresentano per loro oggetti di uso quotidiano, tanto che i piccoli sono definiti “nativi digitali“. Il termine indica proprio l’attuale generazione di bambini cresciuta a pane e computer, e la naturalezza con la quale utilizzano tali strumenti. Vediamo insieme le principali conseguenze, i vantaggi e i rischi di questa diffusione della tecnologia per bambini.

La caratteristica principale che si evidenzia nella maggior parte dei bambini è la disinvoltura con la quale utilizzano computer, tablet e smartphone. Le loro manine scorrono con sicurezza la schermata di questi apparecchi già a partire dai 18 mesi, e questo porta a far si che tra i 2 e 5 anni di età più del 50% dei bambini è in grado di giocare a un gioco per PC o tablet, ma solo l’11% di loro è capace di allacciarsi la scarpe!

I rischi che questo amore incondizionato per la tecnologia comporta sono numerosi, e riguardano soprattutto problemi legati agli occhi e alla postura, e un eccessivo isolamento dal mondo reale. Per limitare tali rischi i genitori devono prestare attenzione all’illuminazione di casa, cercare di non usare il computer in controluce rispetto alla finestra e evitare riflessi sullo schermo.

Per quanto riguarda il fattore sociale, è importante che il bambino impieghi del tempo per relazionarsi con i suoi coetanei e che utilizzi gli strumenti informatici per non più di un’ora consecutiva. L’uso del PC deve infatti sempre essere supervisionato da un adulto, che ne regoli tempistiche e modalità.

Tuttavia la maggior parte degli esperti rassicura e sottolinea come i vantaggi che provoca l’utilizzo di PC da parte dei bambini siano maggiori rispetto ai rischi. I bambini di oggi nel futuro dovranno obbligatoriamente confrontarsi con l’utilizzo di tali strumenti tecnologici, per cui il fatto che li maneggino già da piccoli con naturalezza è del tutto positivo. Al fine di evitare rischi per la salute fondamentale è non esagerare, ma questo vale anche per altre attività tradizionali quali leggere e studiare.

Infine, ricordiamoci che l’esempio è come sempre fondamentale per i bambini e se noi genitori per primi trascorriamo la maggior parte del tempo libero a casa attaccati a PC e tablet, per i bambini sarà normale emulare il nostro comportamento. Bisogna cercare di ritagliare del tempo da trascorrere con i propri figli in attività quali cucinare, guardare un film, fare una passeggiata o un disegno, occupazioni che faranno dimenticare a grandi e bambini, almeno per un po’, gli strumenti tecnologici a disposizione!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>