foto_bambini_con_bronchite_a_causa_del_fumo

Bambini con la bronchite: tra le cause principali il fumo

E’ risaputo che il fumo di sigaretta è molto dannoso sia per le donne in gravidanza che per i bambini, ma oggi uno studio mette in relazione il fumo con l’insorgenza di specifiche malattie attraverso dati precisi. Lo studio in questione si chiama “Piccolipiù” e ha coinvolto oltre 3000 neonati e rappresenta il primo progetto italiano sui determinanti della salute infantile.

Un bambino su cinque, entro il primo anno di vita, ha avuto almeno un’infezione bronchitica mentre per quanto riguarda le mamme i dati rivelano che una donna su quattro è esposta agli effetti negativi del fumo di sigaretta durante la gravidanza e di conseguenza lo è anche quasi un lattante su 5 nei primi mesi.

Sono dati preoccupanti che fanno capire quanto il fumo di sigaretta sia dannoso per la donna in gravidanza e per i piccoli. I bambini delle donne fumatrici nascono infatti più piccoli, più irritabili e più esposti alle malattie e anche il sistema immunitario del bambino ne risente correndo il rischio di ammalarsi più facilmente.

Condividere l’ambiente domestico con un fumatore rappresenta per i bambini la causa principale dell’insorgenza della bronchite, sia acuta che cronica, così come di altre malattie quali asma, polmonite, raffreddori e infezioni dell’orecchio medio.

Lo studio Piccolipiù fornisce i dati di questo fenomeno, con il 3% dei bambini fino ai 12 mesi di vita esposta al fumo passivo per salire al 17% dei bambini esposti per più di un’ora al giorno al fumo. Il 4,8% dei bambini ha avuto più di quattro infezioni delle alte vie respiratorie in un anno e tra il 7 e il 14% ha avuto almeno un episodio di bronchite.

Lo studio Piccolipiù è stato effettuato seguendo oltre 3000 nati in 5 città italiane e facendo compilare ai genitori un questionario che riguarda diverse tematiche. Successivamente a 6, 12, 24 mesi ed oltre vengono raccolti dati sulla crescita del bambino, sul suo ambiente, su potenziali malattie, sulla dieta e su eventuali cambiamenti rispetto alle informazioni raccolte alla nascita.

Personalmente mi da molto fastidio vedere mamme che fumano durante la gravidanza o mentre hanno accanto il loro bambino, così come assistere ad episodi dove mamme, papà o addirittura nonni fumano spingendo il passeggino. I danni del fumo al giorno d’oggi si conoscono bene, ed è nostro compito cercare di proteggere e tutelare il più possibile la salute dei nostri figli!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>