foto-letto-peppa

Peppa Pig: perché ha tanto successo?

Peppa Pig è il nome di un cartone animato britannico, arrivato in Italia nel 2010. A crearla sono stati tre geni: Phil Davies, Mark Baker e Neville Astley. A lanciarla e portarla al successo furono i canali Channel 5 e Nick Jr. Oggi è il cartone animato più popolare, distribuito in 180 Paesi e il personaggio di fantasia più redditizio al mondo.

Perchè Peppa Pig ha tanto successo? Quali sono i motivi di una tale profonda diffusione e popolarità? Ce lo siamo chiesti certamente tutti, quando abbiamo visto negli scaffali quaderni, coperte, zaini, bicchieri, magliette… diciamocelo, onestamente, è anche piuttosto bruttina! Un disegno bidimensionale di una semplicità imbarazzante.

Ma i dati non mentono: in Italia, 500mila bambini tra i 3 e gli 8 anni guardano Peppa Pig, con audience che può arrivare a 600mila su rai Yoyo, 400 mila copie di DVD venduti, 7 milioni di clic su YouTube e 5 milioni di libri venduti, per non parlare dell’interesse dei genitori. Addirittura, il famoso calciatore Alberto Gilardino in onore delle sue 3 figlie, l’ha tatuata sul suo braccio sinistro.

Ma chi è Peppa? Una maialina di quattro anni, che vive in un piccolo paese  con la sua famiglia: mamma Pig,  papà Pig e il fratellino George di due anni. Poi ci sono Nonno Pig, Nonna Pig e una serie di amici di altre specie animali.

Tutti questi animali, vivono una vita molto semplice, vanno all’asilo, qualche gita nel bosco e a feste di compleanno. I colori con i quali il cartone è realizzato sono tranquillizzanti, i volti ed i protagonisti sempre sorridenti, non esistono differenze tra razze e non c’è nulla di spettacolare.

Qual’è allora, l’ingrediente segreto di Peppa Pig? Forse le sue brevi puntate (circa 5 minuti)? Quello di trasmettere serenità, valori positivi?  Dialoghi semplici, rassicuranti? I bambini che rivedono se stessi nella vita quotidiana? Risposte sicure, purtroppo non ne avremo mai.

Un’ unica certezza c’è: Peppa Pig, è un personaggio esplosivo, con le carte in regola che piace ai bambini ed in particolare ai genitori, ed è forse questa, la ragione di un tale straordinario successo!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>