foto_non_sapevo_di_essere_incinta

Non sapevo di essere incinta: da Real Time alla realtà

Non sapevo di essere incinta è il titolo di un programma di successo in onda su Real Time, ora giunto alla sua terza edizione, ma è anche il commento di alcune donne comuni alla scoperta di aspettare un bambino e giunte già a gravidanza inoltrata o addirittura al momento del parto. In questo articolo cercheremo di capire in cosa consiste il programma di Real Time e com’è possibile che una donna non si accorga di essere incinta.

Il programma Non sapevo di essere incinta documenta lo strano fenomeno che vede protagoniste alcune donne completamente ignare della propria gravidanza. Vengono raccontate, grazie a ricostruzioni e interviste con le pazienti e con i medici, le incredibili storie di donne che, dal concepimento fino allo shock del parto, hanno portato dentro di sé un figlio senza rendersene conto. In questa serie le donne si raccontano, mostrano alle telecamere i loro piccoli arrivati a sorpresa e confessano di come non sapessero di essere in dolce attesa.

Ma come è possibile che una donna non si renda conto di essere incinta?! E’ questo il commento incredulo della maggior parte delle persone di fronte a questo genere di notizie. Anche io, essendo mamma, faccio fatica a credere che una donna non si accorga di avere nel proprio grembo un bambino. Eppure le storie di donne che giurano di essere ignare della loro gravidanza fino al momento del parto sono abbastanza comuni.

Svariati casi di cronaca raccontano di donne, anche già mamme, che non sapevano di essere incinta fino al momento nel quale hanno avvertito i dolori premonitori dell’imminente parto. Secondo i loro racconti queste gravidanze non hanno interrotto il ciclo mestruale (fatto possibile e non raro), non sono ingrassate particolarmente, in quanto spesso si tratta di donne già robuste di corporatura, e che perciò hanno scambiato tutti i sintomi della prima settima di gravidanza con altri disturbi.

L’ultimo caso saltato alla cronaca è successo a fine ottobre a Varese e riguarda Emilia, già mamma di tre figlie. La donna racconta di essere andata dal medico in estate perchè soffriva di stitichezza e di come le fossero stati prescritti farmaci per problemi intestinali. La donna si era poi recata al pronto soccorso per un forte mal di pancia e in pochi minuti le si sono rotte le acque e ha dato alla luce il bimbo.

Si tratta di storie che lasciano davvero perplessi, in quanto al giorno d’oggi ha dell’incredibile che una donna non si accorga di essere incinta. La storia appena raccontata è una vicenda a lieto fine, tuttavia la consapevolezza di portare dentro di sé una nuova vita è fondamentale, soprattutto per garantire al bambino tutte le attenzioni di cui ha bisogno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>