foto_mediazione_trio

La mediazione familiare: una risorsa per le coppie in crisi

Nei casi di separazione e divorzio gestire il rapporto con i figli è davvero complesso. I due partners possono essere così coinvolti emotivamente da non riuscire a gestire lucidamente anche la più piccola delle decisioni. In questi casi è meglio rivolgersi ad un servizio di mediazione familiare.

La mediazione familiare è un intervento professionale che ha come obiettivo il raggiungimento di una quanto più serena cogenitorialità o bigenitorialità dove ognuno dei coniugi continua a svolgere il suo ruolo anche quando l’unità familiare viene meno. Gli incontri, generalmente da un minimo di 3/4 ad un massimo di 10/12 si svolgono, pertanto, alla presenza di un professionista che rappresenta l’elemento imparziale ed esterno che sostiene la coppia in questa delicata fase e cerca di trovare, mediante il dialogo e il confronto, un accordo tra le parti.

Nella mediazione familiare ci si occupa degli aspetti materiali come l’assegnazione della casa familiare o la determinazione dell’entità dell’assegno da versare mensilmente, di quelli più organizzativi legati all’affidamento dei figli come gli orari di visita e la suddivisione delle festività ma anche di quelli più emotivi come la comunicazione con i figli e il rapporto con loro. Si supportano i genitori e si invitano ad avere un atteggiamento quanto più corretto possibile nei confronti dell’altro partner evitando di sminuirlo, accusarlo, denigrarlo perché per il figlio l’ex partner è sempre il proprio genitore.

Con la mediazione si cerca di creare quindi un clima positivo ed idoneo per la cooperazione e la collaborazione. Si evita pertanto di triangolare i figli e di usarli come mezzo per far del male all’altro. Diversamente da altri interventi come la terapia di coppia o il sostegno psicologico la mediazione è un processo relativamente breve, concentrato e pragmatico ovvero legato alla risoluzione di problemi pratici ed immediati e non può fare riferimento alla vita passata ma si concentra sul miglioramento delle condizioni future delle nuove famiglie.

<
>

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>