foto_logopedia_allo_specchio

L’importanza della logopedia nei primi anni di vita

Nei molti anni di esercizio della professione docente, ho avuto modo di consigliare più volte ai genitori di far seguire il proprio figlio da un logoterapeuta; tale consiglio non sempre è stato accolto positivamente, ho riscontrato spavento, vergogna e pregiudizio, timore che ha impedito la realizzazione dell’attività e che ha sfavorito il bambino negli anni seguenti.

E’ importantissimo invece intervenire precocemente e valutare con estrema obiettività il fatto che il docente ha l’ opportunità di confrontare atteggiamenti di più bambini, e che è nel suo interesse garantire il ” diritto all’ apprendimento di ogni bambino”.

Ma cos’è la logopedia? A cosa serve? La logopedia è una terapia che serve in linea di massima nella rieducazione di chi è affetto da disturbi del linguaggio, più esattamente: disturbi della pronuncia, balbuzie, dell’attenzione, della memoria, sordità, disturbi specifici dell’ apprendimento, dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia.

Perché è così importante intervenire precocemente? quali sono i vantaggi?

  • In primis la riduzione dei tempi del trattamento terapico; più il bambino è piccolo più è recettivo alle stimolazioni che gli vengono proposte, prima risolverà!
  • Riduzione del  rischio che si trasformi in disturbo di apprendimento con conseguente necessità di un’ insegnante di sostegno in età scolare; 
  • Elusione della frustrazione e della conseguente aggressività, il bambino che non riesce a svolgere un compito pur impegnandosi, si confronta, osserva gli altri e sente su di sè l’insuccesso, sperimenta senso di impotenza, ansia, rabbia; 
  • Ed in ultimo non meno importante, il  giudizio di un logoterapeuta, nella fase preventiva, consente di stabilire se è necessario o meno iniziare il trattamento.

A chi rivolgersi? La logoterapia può esser svolta privatamente o pubblicamente, Il medico di famiglia vi consiglierà.

Come la prenderà il bambino? Tutto ciò che gli proponiamo se fatto con allegria e con gioia, senza ansie, nostro figlio lo accetterà! Basta guardare il grande film di Roberto Benigni: “La vita è bella”. Quindi forza genitori, agiamo velocemente e senza timori.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>