foto_infertilità_coppia

Infertilità: le intolleranze alimentari tra le cause

Continuano gli studi sull’infertilità e le cause che la provocano. Perché numerose coppie non riescono ad avere dei bambini? A quanto pare i motivi possono essere tanti: se qualche settimana fa vi avevamo parlato delle cattive abitudini alimentari, ora ci sono nuovi rischi nei quali una coppia può incappare.

Gli ultimi dati hanno portato alla luce un legame tra l’infertilità e le intolleranze alimentari. Secondo quanto riporta il centro di medicina della riproduzione ProCrea di Lugano, l’8% delle coppie con infertilità idiopatica – ovvero senza alcuna causa apparente – è risultata affetta da celiachia.

“Si parla molto di intolleranze alimentari, ma poco si dice della correlazione che c’è tra l’alimentazione e la capacità fertile”, premette Michael Jemec, specialista in medicina della riproduzione e tra i fondatori di ProCrea. “L’intolleranza alimentare può causare una diminuzione delle probabilità di impianto dell’embrione, aborti ricorrenti e ritardo di crescita intrauterina”.

Ma non tutti sono consapevoli di avere delle intolleranze alimentari, semplicemente perché non presentano dei dolori fisici evidenti, ignorando che queste possano portare all’infertilità. Per questo, soprattutto quando si cerca una maternità, è bene eseguire un controllo che riguarda le intolleranze alimentari.

Per individuare eventuali tolleranze il centro ha sviluppato un nuovo test genetico che individua intolleranze a glutine, lattosio e fruttosio così da permettere alle coppie alla ricerca di un figlio di essere indirizzate sulla strada più corretta.

Come fanno sapere dal centro: “Individuare la presenza di geni indice di intolleranze è importante per intraprendere il giusto percorso verso la gravidanza”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>