foto_bambino_cioccolato

Il cioccolato: quando farlo mangiare ai bambini

Cioccolato: paradiso terrestre di grandi e piccini, chi non ha mai sentito la voglia di mangiarne un pezzettino? Chi non si è fermato di fronte alla vetrina di una cioccolateria, senza sentirsi un bambino pieno di desideri proibiti? Alimento derivato dai semi dell’albero di cacao, ampiamente diffuso e consumato nel mondo intero è il più amato senza ombra di dubbio!

Esistono vari tipi di cioccolato che si differenziano in base al contenuto di cacao e di burro. A seconda della percentuale minima di cacao contenuta si distinguono in:

  • Fondente
  • Extra fondente
  • Al latte
  • Amaro
  • Bianco

Il cioccolato, di qualsiasi tipo sia, è noto quale alimento ricco di calorie, circa 540 ogni 100 gr che se mangiato fuori dai pasti, in quantità eccessive,  può apportare un surplus di energie inutilizzate nell’ organismo; ma 10 gr al giorno non fanno alcun male neanche agli anziani, sono sempre consigliati, Umberto Veronesi, un estimatore, bontà sua, ha superato, i 90 anni!

Quando farlo mangiare ai nostri bambini, e quale tipo è il più adatto? Dopo il primo anno di vita si possono proporre al bambino biscotti per l’infanzia con cacao magro; il cioccolato vero e proprio sarà possibile somministrarlo con moderazione, dopo i due anni ed è sempre preferibile scegliere cioccolato di buona qualità. Quello fondente è considerato migliore in quanto contiene una più alta percentuale di cacao, ed è più buono!

Il cioccolato inoltre non procura allergie, viene situato nella scala delle intolleranze, dopo il pesce, le uova, i crostacei, il latte vaccino e molti altri alimenti. Non è vero che fa male ai denti, anzi è dimostrato che ha un potere anticarie; è vero invece che è uno stimolante ed un antidepressivo (quindi sconsigliato  farlo mangiare la sera, prima di andare a letto) ed infine è uno degli alimenti di più rapida digestione.

Una curiosità: lo sapevate che il cioccolato ha effetti benefici sui bambini fin da quando si trovano nel ventre materno? E’ stato dimostrato che i nati da mamme consumatrici quotidiane di piccole quantità di cioccolato durante la gravidanza risultavano più felici e sereni di altri. Ma i benefici del cioccolato non finiscono qui, perché sembra diminuire la pressione arteriosa nelle donne in gravidanza, la probabilità di anemia, allontanare il rischio di gestosi, oltre ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>