foto_complesso_di edipo_consigli

Complesso di Edipo: tutto quello da sapere

Il termine complesso di Edipo viene utilizzato per identificare quella fase in cui il bambino prova una profonda attrazione per il genitore di sesso opposto. Questo fenomeno interessa sia i maschi che le femmine, anche se spesso per le bambine si parla di complesso di Elettra. In questo articolo cerchiamo di capire quali sono le cause e le conseguenze che scaturiscono da questo amore morboso e a cosa deve il suo nome.

Il complesso si basa sul mito greco di Edipo che, a sua insaputa, uccise suo padre Laio e, sempre inconsapevolmente, sposò sua madre Giocasta. Per le femmine si utilizza l’espressione complesso di Elettra, dal nome dell’eroina greca che uccise la madre, Clitemnestra, per vendicare suo padre Agamennone.

Il concetto del complesso di Edipo venne sviluppato originariamente da Sigmund Freud nell’ambito della sua teoria psicoanalitica per spiegare la maturazione del bambino attraverso l’identificazione col genitore del proprio sesso e il desiderio nei confronti del genitore del sesso opposto.

Secondo Freud questa fase è fondamentale per lo sviluppo sessuale e l’identificazione del bambino, che lotta con tutte le sue forze per allontanare il padre e per prendere il suo posto nei confronti della madre. Gli esperti consigliano ai genitori di accogliere le fantasie di seduzione del bambino con affetto e tenerezza, ma senza mai permettere la confusione tra la sua immaginazione e la realtà.

I bambini cercheranno per esempio di dormire esclusivamente con la propria mamma e allontanare il padre, e questo è un comportamento molto errato che i genitori devono cercare il più possibile di evitare, facendo ricorso a consigli e stratagemmi e mostrandosi fermi nelle proprie intenzioni.

Il complesso di Edipo solitamente si manifesta intorno ai 2-3 anni e dura fino ai 6-7 anni. Il complesso si avvia alla risoluzione quando il bambino entra nel mondo della scuola, cresce e inizia a spostare la sua attenzione verso nuovi obiettivi, come socializzare e imparare nuove cose.

Abbiamo perciò compreso che il complesso di Edipo e il complesso di Elettra fanno parte del normale sviluppo psico-sessuale del bambino e che nella maggioranza dei casi si risolve autonomamente con il passare del tempo e la maturazione del bambino!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>