foto_bambina_con_dente_in_mano

Caduta dei denti da latte: come affrontarla (e festeggiarla)

“Mamma, mamma, guarda il dente dondola”! Prima o poi vi capiterà di sentir pronunciare questa frase dal vostro bambino. Spesso è capitato a me, a scuola, di doverlo staccare, tranquillizzare l’alunno e conservarlo con cura nel cassetto. Ho sempre accolto l’evento con gioia, raccontato di doverlo dare alla mamma e al papà che avrebbero provveduto a nasconderlo sotto il cuscino. E la notte? beh… ho lasciato che scegliessero i genitori.

Ma quando cade, con esattezza, il primo dente? Così come per la nascita, la permuta (definita così, in gergo medico) dipende da bambino a bambino, è soggettiva, ma in linea di massima tra 5 e 7 anni di età. La caduta dei denti da latte normalmente è indolore, tuttavia può  accadere che dia fastidio il dondolamento; si può consigliare di stuzzicarlo con la lingua o di muoverlo con il dito in modo da aiutarlo a staccarsi dalla gengiva. Un’ abitudine del passato era quella di legarlo ad un filo e alla maniglia di una porta, che aperta bruscamente, ne favoriva il distacco, ma a mio parere, il metodo visto con gli occhi di oggi risulta alquanto arcaico!

A che età si conclude la permuta? In linea di massima con i secondi molari intorno ai 10-13 anni. La nuova dentatura che sostituirà i dentini da latte si completerà intorno ai 17/25 anni con i denti del giudizio, che in alcuni casi possono non crescere affatto. La caduta di ogni dente, può esser accompagnata da breve sanguinamento e, per evitarla, basta versare sopra un po’ di zucchero (se il bimbo non è diabetico): pochi sanno che ha un potere molto forte di rimarginazione e al bimbo piace tanto!

Ma andiamo ad occuparci di piccole curiosità. Lo sapevate che quasi in ogni parte del mondo si festeggia la caduta del primo dentino? A pensarci bene rappresenta l’ingresso della vita adulta! In Inghilterra viene messo sotto al cuscino in attesa che la notte arrivi la fatina dei denti; in Turchia ad esempio se i genitori desiderano che il bimbo diventi un maestro, dovranno seppellirlo nel giardino della scuola, se medico, nel giardino di un ospedale e così via…

Ad Haiti il dente di latte viene lanciato sopra il tetto; In Sud Africa  nascosto nelle ciabatte; In Alaska  la mamma lo nasconde dentro un pezzo di pane o di carne e poi lo dà in pasto ad un cane femmina e dice: “Sostituisci questo dentino con uno migliore!”. In Svezia viene messo in un bicchiere d’acqua e la mattina dopo i bambini trovano una moneta al suo posto.

Ed infine in Spagna , più o meno come in Italia, il dentino viene messo sotto il cuscino e durante la notte… un topolino viene, lo prende ed in cambio lascia un soldino o delle caramelle!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>