foto_pro_contro

Animali in casa: i pro e i contro

Facciamo finta di metterli su una bilancia, tutti i pro e i contro del tenere un amico a quattro zampe tra le mura domestiche. Su un piatto metteremo i pro e su l’altro i contro. Ebbene, l’ago penderà da una parte piuttosto che dall’altra in maniera soggettiva per ognuno di voi che state leggendo. Perché non esiste una verità univoca e molto dipende dal vostro modo di vedere la cosa. Se siete amanti degli animali, infatti, sarete inesorabilmente d’accordo a tenerli in casa.

Se siete titubanti per motivi logistici o pratici sicuramente sarete tra quelli tassativamente non d’accordo a condividere lo stesso tetto con un animale. Non per questo c’è bisogno di scomodare rispettabilissime associazioni animaliste, anche perché da sempre ho accettato l’opinione di tutti, anche di chi non la pensa come me. E credo fermamente che ognuno può agire o pensare liberamente finchè non leda in alcun modo il prossimo, sia esso un essere umano o un animale.

Ma veniamo al nocciolo della questione, e passiamo subito in rassegna tutti i pro che ci sono quando si gode della compagnia di un animale, sia esso un gatto, un cane, un pesciolino, un criceto, un rettile e chi più ne ha più ne metta. La pet therapy è da molto tempo oggetto di studi, ed è dimostrato che ha effetti benefici sui bambini per primi, oltre che sulle persone in difficoltà e non.

Il rapporto con un amico a quattro zampe migliora l’autostima, il senso di responsabilità, rende meno soli. Il fatto di occuparsi di un animaletto, da parte di un bambino, lo aiuta a crescere attraverso tantissimi aspetti, e questo ho avuto modo di riscontrarlo in prima persona. Gli animali sono capace di darti più amore e attenzioni degli esseri umani a volte, e sebbene gli manchi la parola, sanno sempre farsi capire benissimo.

L’amore per gli animali ti da una chiave utile ad aprire diverse porte, dà maggiore sensibilità. E come se regalasse la consapevolezza che nella vita c’è altro oltre quella superficie fatta di parole, ormai sempre più spesso solo digitate. Giocare con un cucciolo porta un bambino su un altro mondo. Altro che videogiochi, cartoni animati e giocattoli che sempre più spesso vediamo pubblicizzati, decisamente di dubbio gusto.

Avete mai giocato in spiaggia o su un prato con il vostro cane? Avete mai provato la sensazione dello scodinzolio felice sui vostri polpacci quando entrati dalla porta sono felici di vedervi. Avete mai avuto qualcuno che vi si accuccia accanto, in una giornata d’inverno. Vi è mai capitato essere accarezzati da un gatto che sinuosamente vi fa le fusa. Sono sensazioni che coinvolgono tutti i sensi se la analizziamo da un punto di vista più profondo.

Però, se diciamo bianco, noi che siamo imparziali, dobbiamo dire anche nero. Passiamo allora in rassegna quali potrebbero essere i contro di tenere in casa un animale: Peli dappertutto nel caso parliamo di amici a quattro zampe. Anche bava e feci più o meno grosse (dipende dalla taglia dell’animale) da pulire fino a quando imparerà a farla nei posti opportuni.

Pantofole rosicchiate, braccioli di poltrone morsicati! Per non parlare di quando non si può avvicinare nessuno all’uscio di casa che alcuni cani cominciano ad abbaiare come forsennati e non la smettono più, finché l’amico o l’amica non decidono, esasperati, di andar via. In più, in questo periodo di crisi, da non sottovalutare è il dispendio economico del mantenere un animale, sotto tutti i punti di vista del caso.

E il gatto che vi graffia il parquet appena limato? O il cane che vi riempie il giardino di buche, alla ricerca di chissà quale tesoro, distruggendo le vostre violette, faticosamente accudite. Ah! dimenticavo, ci sono posti (ormai pochi) in cui gli animali non possono entrare, quindi a meno che non possiate permettervi un dog sitter, dai suddetti posti sarete inesorabilmente tagliati fuori.

Questo è un quadretto generalizzato dei pro e dei contro, e io ho anche un mio parere personale, che è dettato soprattutto dal fatto che ho una famiglia numerosa e bimbi piccoli, oltre un bagaglio di convinzioni ed esperienza che mi convincono a pensarla in questo modo. Siete curiosi di sapere come la penso? Allora cliccate qui…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>