foto_senti_chi_parla

9 film per 9 mesi: il cinema dell’attesa

Commedie leggere, film che di decennio in decennio continuano a fare storia, scene e colori che tutte e tutti abbiamo nel cuore: quante pellicole hanno parlato di come si affronta una gravidanza e di come si diventa mamme e genitori? Ve ne consigliamo qualcuno, in ordine sparso. Buona visione!

  1. Senti chi parla: non possiamo non cominciare questo nostro elenco di 9 film per 9 mesi da questa pellicola del 1989, diretta da Amy Heckerling e interpretato da John Travolta e Kirstie Alley. Molti lo hanno visto da bambini o da ragazzi: beh, ora che siete in gravidanza e aspettate uno o due cuccioli, rivederlo avrà tutto un altro sapore! Indimenticabile la telecronaca in diretta del concepimento…
  2. Juno: film del 2007 di Jason Reitman. E’ la storia, credibile, di una gravidanza inattesa a 16 anni. La protagonista decide di dare in adozione il bambino ad una coppia apparentemente ideale. Un film in soggettiva dal punto di vista degli stati d’animo di una adolescente, ma che fa riflettere sulle relazioni di coppia e su quello che può succedere diventando genitori.
  3. Cena tra amici: è una pellicola del 2012 di Alexandre de La Patellière. Un film francese che nasce da un testo teatrale e che si svolge quasi interamente all’interno delle mura domestiche che ospitano una cena tra quattro amici. Argomento centrale della serata è il nome che una delle due coppie protagoniste ha deciso di dare al bambino che sta per dare alla luce. Non a caso, il titolo originale del film è Le Prénom. Sottile comicità, doppi sensi e incomprensioni che vengono a galla: gli elementi tipici del cinema francese ci sono tutti.
  4. American Life: commedia romantica del 2009 diretta da Sam Mendes (regista, tra l’altro, anche di American Beauty), racconta il viaggio tutto americano di una coppia che sta per avere il suo primo bambino. I due vogliono trovare un posto speciale dove trasferirsi e avviare la loro vita “a tre”. Voi lo fareste? Cambiereste città e contesto prima della nascita di vostro figlio?
  5. Hungry Hearts: decisamente più recente e di tutt’altro tenore, questo film drammatico del 2014 di Saverio Costanzo. Ambientato a New York, indaga aspetti nascosti e ossessioni dell’emotività femminile e del diventare madre. La protagonista del film, Mina, si convince che il suo sarà un bambino speciale, che deve essere protetto dalle impurità del mondo, arrivando a mettere in pericolo la salute del piccolo.
  6. Speriamo che sia femmina: torniamo indietro nel tempo, con un must diretto da Mario Monicelli nel 1986. E’ un film che, attraverso comicità più o meno amara, s’interroga sui diversi modi di affrontare la vita al femminile e al maschile. Anche voi, come Monicelli, sperate che il piccolo che cresce nella vostra pancia… sia femmina?
  7. Erin Brockovich – Forte come la verità: essere madri fa crescere in molte donne un senso di giustizia e di imbattibilità, di sensibilità per le giuste cause. Per immaginare come potreste diventare, guardate il film del 2000 diretto da Steven Soderbergh, con Julia Roberts, nato dalla storia vera di Erin Brockovich, madre trentenne di tre figli.
  8. The Tree of Life: un confronto concreto e onirico tra la “nascita” dell’universo e la “crescita” di una famiglia. Guardate questo film del 2011 diretto da Terrence Malick, vincitore della Palma d’Oro al Festival di Cannes, se volete approfittare del tempo della gravidanza per ripensare al senso della vita, in questo momento specifico della vostra esistenza e nel futuro prossimo, quando diventerete modelli da seguire e da imitare.
  9. Due cuori e una provetta: chiudiamo questa carrellata di pellicole semiserie sulla gravidanza e sul diventare genitori con un film del 2010 di Josh Gordon con Jennifer Aniston e Jason Bateman. E’ una commedia romantica che narra la strana avventura della protagonista Kassie e della sua maternità raggiunta con l’inseminazione artificiale.

Volete aggiungere qualche altro film alla nostra lista? Scriveteci!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>