foto_trolley_baby

Week-end con il bebè: cosa metto nel suo trolley?

Dopo qualche mese di clausura dal momento della nascita del bambino, tu e il tuo compagno vi siete decisi a passare qualche giorno fuori casa e andare a visitare un posto nuovo. Se è la prima volta che pernotti con il piccolo in un posto diverso dalle mura domestiche, non preoccuparti della montagna di cose che vorrai portare con te: sono molti gli oggetti cose potranno esserti utili.

Un week-end lungo tu, il tuo compagno e il vostro piccolino: sei indecisa su cosa portare nel trolley del bambino? Come per la tua valigia, la prima cosa da prendere è l’abbigliamento: considera un cambio completo per ogni giorno. I ricambi aggiuntivi dovrai valutarli in base alle abitudini del tuo bambino: se si sporca spesso e molto aggiungi altri ricambi a quelli strettamente necessari.

Se sai che farà molto freddo, metti nel suo trolley per il week-end copertine, maglioni e giubbotti facili da indossare, ma anche da togliere: sono spesso i cambi bruschi di temperatura, anche da fuori a dentro, ad essere nocivi ai bambini, che non sanno ancora termo-regolarsi come gli adulti.

In argomento di freddo e malanni di stagione, prepara un piccolo beauty con i medicinali di primo intervento (paracetamolo, gocce per il raffreddore, fisiologica per il lavaggio del naso, termometro, per esempio) in modo da non dover correre alla farmacia del paese al primo starnuto del bambino.

Tutto questo solo in caso di precauzione. Invece avrai bisogno obbligatoriamente di avere con te pannolini e pasta per il cambio.

Se è vero che i bebè hanno bisogno di stimoli nuovi – e dunque vedere posti e ambienti diversi è certamente un fatto positivo – è vero anche che i piccolini sono abitudinari nella scansione delle loro giornate. Sarà importante, quindi, non dimenticare tutti quei piccoli oggetti che loro associano a certi momenti del giorno: un librino che leggete insieme ogni pomeriggio, il suo orsacchiotto, il suo ciuccio, perfino il suo sacco-nanna per dormire bene la notte, il pigiamino, un gioco al quale è affezionato. Forse sarà completamente assorbito dalla novità del viaggio, ma è probabile che ad un certo punto della giornata voglia fare “le stesse cose” che fa sempre.

Se il bambino è già svezzato, dovrai pensare anche al capitolo “cibo“. Alcune mamme preferiscono portare da casa le pappe già pronte da scongelare, alle quali aggiungere pastasciuttina o farina di cereali. Se opti per questa scelta, ossia portare da casa il suo cibo, avrai bisogno di una borsa termica e di una serie di vasetti contenenti le pappe da scaldare. In alternativa, puoi metterti d’accordo con il ristorante dell’hotel per i pasti del bambino.

Per il latte della mattina e della sera – in base alle abitudini del bebè, ossia se prende il tuo latte, quello in polvere o quello vaccino – avrai bisogno eventualmente del biberon, della soluzione sterilizzante e della busta di latte in polvere.

Cosa manca? Beh, se resta un po’ di spazio in valigia, puoi aggiungere un cambio per te… E ora, goditi il tuo meritato week-end di riposo!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>