foto_neonati_prematuri

I neonati prematuri di quali cure hanno bisogno?

I neonati prematuri affrontano la vita extrauterina prima che i loro sistemi di adattamento siano pronti. Pertanto avranno bisogno di un’assistenza infermieristica specifica e di tante attenzioni in più, da parte dei genitori.

Le cause di un parto prematuro possono essere una rottura delle membrane e l’innesco di un travaglio non controllabile farmacologicamente, o il subentrare di complicazioni e pericoli materno-fetali che abbiano reso necessario un Taglio cesareo d’urgenza o un’induzione del parto naturale.

SI definiscono neonati prematuri i bambini nati prima delle 37 settimane. Un’ulteriore classificazione viene fatta il base al peso corporeo, distinguendo i neonati di basso peso (< 2.500 g), i neonati di peso molto basso (< 1.500 g) e i neonati di peso estremamente basso (<1000 g).

Il basso peso non è strettamente collegato alla prematurità ma può presentarsi anche nelle gravidanze a termine, in caso di ritardo di crescita intrauterina, come spesso accade a causa dell'assunzione di fumo in gravidanza

Laddove i neonati prematuri presentino anche un basso peso alla nascita la situazione può essere molto difficile da gestire e necessita di tutte le cure e l’amore di cui si dispone per affrontare la sua lotta alla sopravvivenza.

le principali difficoltà a cui vanno incontro i neonati prematuri riguardano sopratutto il sistema respiratorio, poiché la produzione di surfactante (la sostanza che garantisce il corretto funzionamento degli alveoli polmonari), avviene solo nell’ ultimo mese di gestazione.

Un’altro problema è fornire calore ai neonati prematuri, visto che mancano del tessuto adiposo (che ha la funzione di termoregolazione) e non sono in grado di compiere movimenti muscolari in grado di produrlo. Inoltre la produzione di calore richiede consumo ulteriore di ossigeno, caricando ulteriormente il lavoro polmonare.

Per questi motivi i neonati prematuri vengono tenuti in incubatrice, dove è possibile fornire loro il giusto calore e monitorare la respirazione e la saturazione dell’ossigeno con specifici macchinari.

Ma se anche viene fornito calore, ai neonati prematuri mancherà il contenimento e il calore psicologico dell’ambiente intrauterino, e per questo motivo è indispensabile tutto il vostro amore perché vi sentano ancora vicini.

Recatevi spesso in terapia intensiva e non fate mancare loro contatto fisico. In alcuni ospedali viene praticata la marsupio-terapia, cioè i neonati prematuri vengono posti pelle a pelle tra i seni della madre o sul petto del padre. Il contatto pelle a pelle aiuta la termoregolazione e mantiene il legame madre-bambino/padre-bambino facendolo sentire ancora protetto e attenuando il trauma della nascita prematura.

Spesso i neonati prematuri hanno anche difficoltà ad alimentarsi da soli perché non hanno ancora sviluppato la coordinazione della deglutizione ed presentano una immaturità dell’apparato digerente. Nei casi più gravi vengono nutriti per via endovenosa, altre volte invece gli viene somministrato latte con dei sondino naso gastrici.

Per il suo maggiore fabbisogno di nutrienti è molto importante per lui che riceva il latte materno, quindi l’ideale sarebbe prenderlo dal seno con un tiralatte e assistere personalmente al momento del pasto, così che per lui possa significare non solo un atto meccanico ma un momento piacevole in cui ricevere nutrimento, coccole e attenzioni.

Quando sarete pronti per tornare a casa, ricordate che:

– Un cappellino di lana favorirà la termoregolazione e ridurrà il consumo di ossigeno;

– I neonati prematuri hanno una maggiore sensibilità agli stimoli esterni. Proteggeteli perciò dai rumori bruschi e dalle fonte di luce diretta;

– La sterilità e l’igiene dovrà essere curata nel dettaglio, in quanto i neonati prematuri non hanno ancora sviluppato completamente il sistema immunitario.

– I neonati prematuri hanno bisogno di tante rassicurazioni. Quindi non fategli mancare mai le coccole e il contatto fisico.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>