foto_quadro_bambina_scrive

Concorso scuole primarie: “Vorrei una legge che”: come partecipare

In questi ultimi giorni il Senato della Repubblica sta promuovendo, con spot televisivi incalzanti, un progetto didattico-educativo che coinvolgerà le ultime classi delle scuole primarie. L’iniziativa pubblicizzata “Vorrei una legge che…” si propone come obiettivo finale quello di far riflettere i bambini sull’l’importanza delle leggi nella vita quotidiana, favorendo così il senso civico ed una maggiore consapevolezza dell’appartenere ad un paese democratico.

Il  compito dei bambini sarà quello di proporre ed illustrare in forma creativa veri e propri “disegni di legge”. Il lavoro degli insegnanti sarà invece quello di approfondire temi “sensibili” che toccano i loro piccoli cuori e quelli delle loro famiglie, sottolineando l’importanza delle leggi, come possibilità di cambiamento democratico.

Quale occasione migliore di questa per dialogare con i nostri figli  delle possibile variazioni alle leggi attuali e coinvolgere positivamente le insegnanti  e le scuole, informandole di una così grande opportunità?

Le scuole interessate dovranno presentare, entro il 6/02/2015, i loro lavori: una serie di articoli, testi, brevi frasi esplicative, proposti nelle più varie modalità espressive, disegni, musiche, foto, filmati. In seguito sul laboratorio didattico Senato Ragazzi LAB, presente sul sito: www.senatoragazzi.it , verranno pubblicati  tutti i progetti realizzati nelle scuole che potranno essere valutati da voi, sottoposti al vostro giudizio e quello di tutta  la comunità virtuale.

Infine entro il 15 Marzo 2015, verrà organizzata all’interno del Senato un’esposizione dei lavori degli alunni e delle scuole vincitrici, che culminerà nella cerimonia di premiazione a cui parteciperanno i dirigenti scolastici, i docenti coordinatori del progetto e  ovviamente le classi vincitrici. I diari delle discussioni sulle eventuali leggi proposte, potranno essere oggetto di pubblicazione su cartaceo e on line.

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>