Bambini: i giochi educativi da fare in autunno

Le giornate si fanno più brevi, il tempo più grigio e l’aria più fresca: è autunno. Ecco qualche suggerimento per passare un po’ di tempo a casa o in giro con i più piccoli impegnandoli in qualche costruttiva attività.

Si può cominciare dalla buona frutta che questa stagione offre ampio spazio agli assaggi di nuovi gusti e alla scoperta di fragranti profumi: mele, pere, fichi, uva, castagne, arance, mandarini e melagrana. Possiamo realizzare dei disegni di questa frutta, colorarli con colori a dita o con i pastelli e adornarli con le bucce, soprattutto quelle degli agrumi che sono le più facili da adoperare e anche le più profumate. Facciamo dei pezzettini di cartoncino di vario colore e realizziamo dei coloratissimi collage.

Simuliamo una vendemmia assieme ai piccoli. Laviamo dell’uva, priviamola dei noccioli e spremiamola raccogliendola in una coppa, gli spiegheremo come si trasforma nel vino che i più grandi bevono a tavola. L’ideale sarebbe effettuare prima la raccolta dell’uva dalla vite e poi con i piedini la pigiatura in dei grandi catini per cui chi ha possibilità di ampi spazi aperti in campagna potrebbe davvero far vivere questa indimenticabile esperienza ai propri piccoli magari invitando anche qualche amichetto. Munitevi di panierini, grembiulini e fazzoletti da mettere in testa per rendere tutto più realistico e suggestivo.

Nelle giornate in cui splende un tiepido sole autunnale andiamo a fare una passeggiata alla scoperta delle foglie secche cadute dai rami. Raccogliamole e incolliamole su un grande cartellone giocando con le tonalità del giallo, arancione, rosso e marrone.   Oppure disegniamo un grande albero e ricollochiamo le foglie sui suoi secchi rami donandogli nuovamente colore.

Procuriamoci delle castagne con il riccio, facciamo scoprire ai piccoli dove sono gelosamente custoditi questi frutti e gustiamo delle gustose caldarroste. Insomma ampio spazio a colori e sapori per questa fresca stagione appena cominciata.

<
>

L’autore: Graziana Odorino

Da una quindicina d’anni animatrice, da una decina scarsa psicologa, da cinque educatrice in un nido, da un paio anche psicoterapeuta…ma soprattutto da qualche mese mamma!
Non vi é occupazione più full time ed impegnativa di quest’ultima. un dono immenso, un amore senza limiti ma anche un ruolo pieno di responsabilità da svolgere con dedizione e pazienza infinita.
Email: g.odorino@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *