foto_bellezza_gravidanza

Trattamenti estetici in gravidanza: via libera alla bellezza!

Avere cura di se stesse, per sentirsi sempre belle e in forma, rappresenta per molte donne una priorità. L’universo femminile infatti, è anche questo: capelli a posto, lotta alla cellulite, pelle luminosa, corpo tonico. Sono solo alcuni degli obbiettivi che ci prefissiamo di raggiungere e per riuscirci, ricorriamo quotidianamente a validi alleati. Ecco che estetiste, visagisti e parrucchieri diventano i nostri migliori amici e insieme a loro, con le armi che ci insegnano ad usare (creme, cerette, shatush e chi più ne ha più ne metta), combattiamo impavide la guerra agli inestetismi.

Quando si è in stato di gravidanza però, ci si trova di fronte a molte limitazioni: niente tintura, niente massaggi, niente creme, niente smalto, niente maschere, niente ceretta; insomma niente di niente! Fatto gravissimo, se consideriamo che proprio in questo periodo si è un po’ più scettiche verso il proprio corpo che cambia, e si viene investite da un senso di inadeguatezza, soprattutto nei confronti del partner.

Precisando fin da subito che ogni donna e bellissima così com’è, soprattutto quando è incinta, e che la perfezione non esiste (quello oggi si chiama Photoshop!), tiriamo tutte un sospiro di sollievo, perché stavolta il via libera arriva dagli Stati Uniti. Infatti è proprio di pochi mesi fa la notizia di uno studio condotto dall’università di New York, insieme ad uno dei dipartimenti di ginecologia più importanti degli Sati Uniti, in merito ai trattamenti estetici.

A quanto pare per i ricercatori sarebbe possibile effettuare tinture e colpi di sole senza problemi, soprattutto dal primo trimestre in poi. Cercare di evitare prodotti a base di ammoniaca, perché sarebbero proprio i fumi sprigionati da questi ultimi, che respirati dalla madre, andrebbero a danneggiare il piccolo. Lo stesso vale per gli smalti e gel, con l’accortezza di scegliere quelli non contenenti cianoacrilati, anch’essi pericolosi se respirati.

Tra gli altri trattamenti estetici anche per ceretta e massaggi c’è il via libera, purché non si abbiano problemi che li controindichino, e sempre dietro consiglio del proprio ginecologo.
Per quanto riguarda l’applicazione di creme, maschere e pulizia e viso, si preferiscano prodotti a base naturale, cercando di evitare acidi e agenti aggressivi. Per le creme e protezioni solari, semaforo verde (sempre dietro consiglio medico su quale scegliere ovviamente).

Sulle cure termali, il dibattito è invece ancora acceso. Bisogna valutare attentamente il rapporto rischi-benefici. Se per certi aspetti l’umore ne gioverebbe sotto l’aspetto relax, il fisico di una donna che soffre di pressione bassa ne soffrirebbe. Così come ad esempio, è meglio evitare se sono in corso infezioni vaginali, che diventerebbero ancora più gravi.

Bisogna prestare molto attenzione a ciò che si fa entrare in contatto con la propria pelle quando si è in attesa, in primo luogo ( e sempre) per salvaguardare la salute del proprio piccolo, ma anche perché in gravidanza la pelle è più sensibile e quindi più suscettibile a problemi di allergia. Per il resto, continuate pure a farvi belle con i trattamenti estetici che preferite. Il consiglio è quello di affidarvi solo a personale qualificato e certificato. E, cosa fondamentale, con l’aiuto del proprio ginecologo riuscirete certamente ad orientarvi al meglio, e senza rischi, nell’immenso universo della bellezza e della cura di sé stesse.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>