foto-famiglia

Scelta del doppio cognome per il figlio: le novità

Se fino a ieri ogni figlio era obbligato a portare il cognome del papà, domani non sarà più così. Le pratiche per l’adozione del nome materno continuano a ritmo accelerato, con importanti novità che cambieranno il futuro dei prossimi bambini. Ma cosa accadrà nello specifico in Italia? Ecco le ultime disposizioni adottate dal Governo di Matteo Renzi.

Anche in Italia sta per arrivare la libertà sulla scelta del doppio cognome. Poche ore fa la Camera ha approvato il testo sul doppio cognome che dovrà ora essere visionato dal Senato. La proposta di legge, che è stata accolta favorevolmente dai deputati italiani, adegua il nostro ordinamento alla sentenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo del 7 gennaio scorso.

Le novità riguardo la scelta del doppio cognome per il figlio prevedono innanzitutto la piena libertà da parte dei genitori nell’optare per il nome più adatto da dare al proprio bambino. Alla nascita il piccolo potrà avere il cognome del padre o della madre o i due cognomi, secondo la scelta ritenuta più idonea da parte dei due genitori. Nel caso in cui non si arrivasse un accordo, il figlio può avere il cognome di entrambi in ordine alfabetico.

La stessa regola riguarda i figli nati fuori dal matrimonio e riconosciuti dai due genitori. Ma, in caso di riconoscimento tardivo da parte di uno dei genitori, il cognome si aggiunge solo se vi è il consenso dell’altro genitore e dello stesso minore se arrivato almeno alla soglia dei 14 anni d’età.

La scelta del doppio cognome per il figlio riguarda anche quelli adottivi: può esserci il doppio cognome, oppure no, e se non si arriva ad un accordo si procede in ordine alfabetico. Inoltre, se un maggiorenne che presente un solo cognome vuole avere anche quello della madre potrà procedere con una semplice dichiarazione all’ufficiale di stato civile, in modo da presentare un doppio cognome. Non potranno fare lo stesso i figli che invece non sono stati riconosciuti da un genitore e devono quindi restare con quell’unico cognome.

Ma con tutti questi doppi cognomi, cosa accadrà in futuro? E’ inevitabile che si creerà confusione e indecisione, ma a quanto pare il testo sulla scelta del doppio cognome ha previsto anche questa futura conseguenza e ha stabilito che chi ha due cognomi può trasmetterne al figlio soltanto uno, con libertà.

In attesa che il testo venga approvato anche dal Senato, è bene precisare che queste norme sulla scelta del doppio cognome per il figlio non saranno immediatamente operative. L’applicazione è subordinata all’entrata in vigore del regolamento, che dovrà essere adottato entro un anno. Nell’attesa, sarà però possibile per i genitori adottare già il doppio cognome per il proprio figlio.

Nomi Bimbi: tradizione o innovazione? Leggi qui le manie dei Vip!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>