foto_bimbi_sottacqua

Neonati in acqua: tutti i vantaggi

Il nuoto è uno degli sport più completi per i bambini e quindi maggiormente consigliati dai pediatri. I bambini in acqua si divertono e hanno modo di imparare uno sport fondamentale per l’armonioso sviluppo del corpo. Da qualche anno sta prendendo sempre più piede l’usanza di mandare in piscina persino i neonati. Ma in cosa consiste questo fenomeno e quali sono i vantaggi?

Il contatto con l’acqua rappresenta per i neonati, già a partire dalle prime settimane di vita, un’esperienza di gioco e libertà. Inoltre l’acqua ricorda al piccolo la vita nell’utero materno e questo fa si che l’esperienza in acqua diventi per il neonato fonte di coccole, sicurezza e intimità.

L’attività in piscina con i neonati è definita idrochinesiologia, in quanto il concetto di nuoto viene introdotto in età scolare. Prima per i bambini si tratta di istinti e di giochi, che tuttavia permettono al piccolo di scoprire un mondo nuovo e di fare esperienze motorie molto utili anche nella vita di tutti i giorni.

La maggior parte delle piscine, sia pubbliche che private, oggi offrono svariati corsi di acquaticità per bambini di tutte le età che danno la possibilità di socializzare, divertirsi e imparare uno sport considerato dalla maggior parte dei pediatri il più indicato per uno sviluppo armonioso del bambino.

I neonati che partecipano ai corsi in acqua lo fanno insieme ad un genitore e questo aumenta ancora di più il legame che viene a crearsi in quanto l’acqua amplifica tutte le sensazioni e infonde ai piccoli un senso di grande intimità.

Inoltre i neonati che partecipano ai corsi di acquaticità dovrebbero avere un rapporto migliore con l’acqua, evitando le tipiche paure e timori caratteristici di molti bambini.

Pareri contrari alla pratica di far frequentare i corsi in acqua ai neonati sono pochi, ma certo bisogna tenere presente il livello di salute del bambino. Se infatti ha appena preso la febbre o le malattie tipiche dei bambini, come bronchiti e raffreddori, diventa sconsigliato e addirittura proibito l’ingresso in acqua per un neonato.

Le piscine ricordiamolo, sono dei luoghi nei quali i germi si diffondono molto rapidamente e perciò bisogna prestare particolarmente attenzione quando la si fa frequentare ad un bambino o neonato! Per il resto via libera ai neonati in acqua…e buon divertimento!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>