MILF di gran moda

Le mamme sono di gran moda, sono sempre più desiderabili, non solo come target pubblicitario, ma anche appetibili come donne, e proprio perché sono mamme. La categoria di mamme MILF (non vi facciamo la spiegazione dell’acronimo perché anche se in inglese si capisce il significato un po’ volgare, specie dell’ultima parola): le mamme ancora desiderabili, portatrici di buon sesso nonostante siano mamme, diventa – da genere ben definito per i film un po’ osè, con delle protagoniste appunto mamme e sexy –  una definizione di più uso comune e che piace sempre più, a tutti, non solo ai troppo viziosi.

Insomma le mamme belle, affascinanti, forse non più giovanissime, ma non per questo meno donne e piacenti riempiono le copertine dei giornali patinati e le fantasie di diverse generazioni di uomini. Mentre prima le mamme erano solo casalinghe dedite alla casa, adesso sono donne belle, che lavorano e che piacciono anche più di prima ai loro uomini, e non solo. Donne che hanno superato i 40 anni da poco come Sabrina Salerno, bellissima ancora adesso, o come la più rassicurante ma non meno curata e dedita a sé stessa, oltre che alla famiglia, come la padrona di casa di Mattino 5 Federica Panicucci. Oppure Barbara De Rossi che ricorda tanto anche per la sua carriera di attrice la Virni Lisi MILF ante-litteram che faceva perdere la testa a un ragazzo dell’età di suo figlio in “Sapore di mare 2”, ve la ricordate?

Perché un’altra caratteristica delle mamme sexy e che piacciono ai più giovani di loro: sono loro quelli che le anelano, le sognano come ideale erotico. Grosso guaio per le coetanee di questi ragazzi che amano le curve un po’ anta con annesso passeggino e dimenticano le loro fidanzate. Dovremo noi trentenni tornare tutti a fare figli presto, come Micol dei Cesaroni, anche a soli 21 anni; non aspettare più i 40 anni per tenerci legati i nostri uomini? Se loro amano di noi essere femminino anche e proprio le smagliature post-gravidanza, il seno pieno di latte o comunque lievitato dal far figli, eproprie tutte le caratteristiche che prima facevano nascondere tra i fornelli e dentro casa le donne che avevano già figli.

<
>

L’autore: Elisabetta Citro

Ho iniziato a lavorare per le mamme nel 2007, per un programma televisivo e per vari portali, e le donne mamme italiane mi hanno adottato, anche se non sono ancora una mamma come loro, si sono sentite sempre capite e ascoltate da me (così mi dicevano quando facevo la redattrice tv) e questo mi ha riempito d’orgoglio, oltre che farmi imparare tante cose sulle donne in generale. Scrivere di mamme è una cosa che mi ha messo in contatto con il lato più delicato, ma anche forte della femmine mamme italiane.
Email: e.citro@passionemamma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *