foto_fasi_parto

Le tre fasi del parto naturale: cosa sono e in che consistono

Un parto naturale si può generalmente dividere in tre fasi, che possono un po’ essere paragonate ai tre trimestri di gravidanza: il periodo prodromico, il travaglio vero e proprio e la fase espulsiva. Vediamo meglio nel dettaglio in cosa consiste ciascuna fase del parto naturale.

La prima fase del parto viene chiamata prodromica, ossia di preparazione. Questa prima fase è caratterizzata da contrazioni leggere, della durata di una ventina di secondi e distanziate di 15-30 minuti l’una dall’altra. Nella fase prodromica è consigliato di non precipitarsi in ospedale, in quanto si rischierebbe di essere rimandate  a casa! Meglio cercare di rilassarsi con un bagno o una doccia calda. Questa fase iniziale è paragonabile ai primi tre mesi di gravidanza, in cui l’avventura è appena iniziata!

Con il passare del tempo l’intervallo tra una contrazione e la successiva si fa via via più breve e aumentano di durata e intensità: questa è la fase dilatante e qua inizia il travaglio vero e proprio! In questa fase il collo dell’utero si apre sempre di più per permettere il passaggio del piccolo, il momento di recarsi in ospedale è arrivato, a meno che non si abbia preferito il parto in casa. La fase dilatante è equiparabile al secondo trimestre di gravidanza, dove ci si trova nel bel mezzo dell’attesa.

Nell‘ultima fase, quella espulsiva, le contrazioni sono così ravvicinate e intense che non lasceranno tregua e si inizierà ad avvertire il bisogno di spingere. Si tratta dell’ultimo sforzo e finalmente è arrivato il meraviglioso momento in cui puoi vedere il tuo bambino. La fase espulsiva è paragonabile all’ultimo trimestre di gravidanza, nel quale aumenta maggiormente la fatica e la stanchezza. Infine, non resta che il secondamento, ovvero l’espulsione della placenta.

E’ giunto il meraviglioso momento nel quale il piccolo viene posato tra le braccia della mamma che si può rilassare e assaporare tutta la gioia di questo magico momento!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>