foto_fecondazione_Assistita

Fecondazione Assistita: sarà possibile anche nella Regione Lombardia

Sono tante in Italia le coppie sterili che sognano di avere un bambino, magari grazie all’aiuto della fecondazione assistita. Per questo sono quasi seimila le persone che attendono con ansia i risvolti della legge sulla fecondazione assistita, sperando di poter accedere ai centri pubblici per realizzare il sogno di avere un bambino. In attesa di recepire il testo divulgato dal Ministero della Sanità, che sarà condiviso da più Regioni, buone notizie arrivano già dalla Regione Lombardia.

Anche negli ospedali della Lombardia si potrà effettuare la fecondazione assistita eterologa e non più solo omologa: a consentirlo è una delibera della giunta regionale che la prossima settimana recepirà il testo condiviso delle Regioni. Ad annunciarlo è il presidente della Regione Roberto Maroni e l’Assessore alla Sanità Mario Mantovani. Sono 60 i centri i cui sarà possibile la fecondazione eterologa, per la quale le richieste aumentano di anno in anno.

In merito alla possibilità di eseguire la fecondazione assistita anche nella Regione Lombardia, queste le parole di Roberto Martoni: “E’ stato raggiunto un accordo nella conferenza delle Regioni, ci sono ancora alcuni dettagli non trascurabili da definire, ad esempio chi paga, non essendo la fecondazione eterologa compresa nei Lea”, i Livelli essenziali di assistenza. E’ un problema che risolveremo nei prossimi giorni. Voglio una intesa con le Regioni per evitare disparita’ di trattamento. L’idea e’ appunto quella di portare venerdì’ prossimo in giunta una delibera che consentira’ anche in Lombardia, anche con certezza di costi, la fecondazione eterologa cosi’ come definita ieri nell’accordo con le Regioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>