foto_chelsea_clinton_baby

E’ nata Charlotte, la nipote di Bill Clinton

E’ nata venerdì la prima figlia di Chelsea Clinton e di suo marito, il banchiere Marc Mezvinsky, la piccola Charlotte, nome da vera piccola principessa reale (conoscete Charlotte di Monaco?) da vera erede di una moderna famiglia reale. Non fatta di principi, ma di ex presidenti degli Stati Uniti e segretari di Stato e valenti altri antenati prestigiosi.

Cosa c’è di più nobile che essere la nipotina dell’ex Presidente Bill e della futura, chissà, primo presidente donna degli Stati Uniti Hillary Clinton? Tutto è possibile per la famiglia Clinton. Superare due mandati presidenziali, uno scandalo come il Sexygate del 1998, e un’adolescenza non tanto rosea come quella che hanno fatto passare alla piccola Chelsea negli anni in cui il padre era presidente. Io mi ricordo tutta l’attenzione mediatica sul suo aspetto, non perfetto, in questi anni, ma chi lo è a 13 anni? Tanti erano gli anni che la piccola Chelsea aveva quando Clinton divenne presidente, nel 1993. E 21 quando finalmente tutto fini.

Siamo sicuri che Chelsea darà alla sua bambina una vita ben più tranquilla, pur sotto gli occhi dei riflettori. Certe esperienze vissute sulla propria pelle insegnano e la discrezione che Chelsea ha sempre dimostrato dopo la fine della sua vita alla Casa Bianca ne sono la dimostrazione. Vita da ragazza normale prima, moglie normale dopo, mamma normale ora. Il brutto anatroccolo ormai cresciuto e diventato definitivamente un cigno adulto: una mamma cigno. Basta coi ricordi sulle imitazioni irriverenti che le facevano le tv di tutto il mondo quando era la figlia del Presidente, io ne ricordo una terribile anche della tv italiana.

La piccola Charlotte ignara di tutto ciò, è stata già presentata nell’era 2.0 con una foto ufficiale con mamma e papà pubblicata su Twitter e con un twitter di giubilo della nonna non appena nata. E già è tornata a casa con i genitori dopo le foto di rito all’uscita dell’Ospedale di New York (proprio come una principessa, ricordate Kate?). Quindi non ci resta che dire: tanti auguri alla nuova famigliola!

<
>

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>