foto_bambini_foglie_autunno

Come affrontare il cambio di stagione per i più piccoli

L’autunno è appena iniziato e con esso il fresco inizia a farsi sentire, dopo i caldi mesi estivi (anche se in questa estate non sono stati eccessivamente torridi). I bambini sono i più sensibili ai cambi climatici e perciò bisogna prestare maggiore attenzione a come viene affrontato dai più piccoli il cambio di stagione.

L’autunno è caratterizzato da continui sbalzi di temperatura e dall’alternarsi di giornate che sembrano primaverili, con altre in cui la temperatura scende di parecchi gradi ricordandoci che l’estate è ormai finita. I bambini sono i più colpiti dai tipici malesseri provocati dal cambio di stagione, quali raffreddori, allergie e influenze, causati dalla naturale riduzione delle difese immunitarie.

Vediamo come prevenire e proteggere i più piccoli dai disagi provocati dal cambio di stagione. Per prima cosa l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, essa deve essere sana e varia e fornire al bambino tutte le vitamine e minerali di cui necessita. I pediatri consigliano sempre un’alimentazione che includa molta verdura, frutta e  cibi il più possibile freschi anziché precotti.

Molto importante per far affrontare ai bimbi il cambio di stagione nel miglior modo possibile è garantire al piccolo le giuste ore di sonno, e inserire le sue attività sportive con gradualità. Inoltre bisogna prestare attenzione ai vestiti dei bambini, privilegiando fibre naturali e traspiranti.

Un ulteriore aiuto per il cambio stagionale, ma sempre e solo sotto il consiglio del pediatra, viene dagli integratori. In commercio esistono molteplici integratori naturali che possono essere dati con tranquillità anche ai bambini. Tra questi i più famosi sono l’echinacea e l’acerola, ottimi integratori di vitamina C; i preziosi integratori di germe di grano e la pappa reale, grande alleata nella fase di crescita dei bambini.

Infine un valido aiuto per i bambini nella fase del cambio di stagione arriva anche dall’omeopatia con ottimi supporti del tutto naturali.

Per i bambini esistono perciò diverse alternative per affrontare il cambio di stagione e il periodo autunnale  con la ripresa della scuola e delle attività sportive e ricreative nel migliore dei modi!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>